Convenzione per funzionamento di scuole di specializzazione di area medica

STIPULA /RINNOVO DI UN PROTOCOLLO D’INTESA

1. Acquisizione della lettera di intenti della controparte completa di allegato tecnico competo dell’elenco delle strutture e attrezzature a disposizione degli specializzandi.
E’ in genere l’atto da cui prende il via l’iter amministrativo. La lettera di intenti (completa di allegato tecnico) è acquista in genere dalla Giunta della Facoltà di Medicina e Chirurgia o, in alcuni casi, dal Settore Convezioni, contratti, fondazioni e consorzi che provvedere ad inoltrare la documentazione alla Giunta.
È il settore I 'Contratti, convenzioni, fondazioni e consorzi' che, salvo rare eccezioni, predispone la bozza di Protocollo d’intesa utilizzata dall’Università per il funzionamento della Scuola di Specializzazione reperibile sul sito di Ateneo .o.
In caso di proposte di modifiche rispetto ai contenuti della citata bozza dovrà essere preventivamente informato l’ufficio.

2. Delibera della Giunta di Facoltà di Medicina e Chirurgia
Aquisita la lettera di intenti la Giunta della Facoltà di Medicina e Chirurgia delibera in merito alla proposta/rinnovo di un Protocollo d’intesa. In caso di esito positivo della seduta la Giunta provvede a trasmettere all'Ufficio convenzioni (indirizzare a Divisione V – Ripartizione II – Settore I 'Contratti, convenzioni, fondazioni e consorzi') l’estratto della Delibera della Giunta con allegata la citata lettera di intenti completa di allegato tecnico.
Il settore I 'Contratti, convenzioni, fondazioni e consorzi' sarà tenuto a verificare che l’organo collegiale deputato ad approvare la proposta di stipula di un protocollo d’intesa con un ente esterno all’Ateneo per il funzionamento di una Scuola di Specializzazione abbia dichiarato contestualmente la conformità delle strutture messe a disposizione dall’Ente alle condizioni di cui alla tabella allegata al D.M. del 29 marzo 2006 (Definizione degli standard e dei requisiti minimi delle Scuole di Specializzazione dell’area sanitaria);


3. Presentazione della proposta agli Organi Collegiali d’Ateneo
Terminata l’istruttoria, la pratica viene sottoposta al Senato Accademico ed al Consiglio di Amministrazione dell’Università, perché rispettivamente esprimano parere favorevole ed autorizzino la stipula del protocollo d’intesa.


4. (In caso di esito positivo) predisposizione della convenzione da parte dell’Ufficio e sottoscrizione della convenzione da parte del Magnifico Rettore.


5. Invio della convenzione sottoscritta dal Magnifico Rettore alla controparte per la relativa firma.

6. Acquisizione della convenzione controfirmata.
Una volta che la controparte ha sottoscritto la convenzione, l’ ufficio rimane in attesa di ricevere gli originali della convenzione di nostra competenza.


7. Trasmissione interna di copia della convenzione.
Pervenuti gli originali di pertinenza dell’Ateneo, l’ufficio provvede a trasmettere copia digitale e/o cartacea della convenzione (pdf) al Direttore della Scuola di Specializzazione interessato al Protocollo d’intesa.


PS. L’esecutività dei protocolli d’intesa è subordinata alla stipula, da parte delle controparti, della polizza assicurativa in favore degli specializzandi dell’Ateneo, cosi come previsto dal c. 3, art. 41, D.Lgs. n. 368/1999.

Allegati