Normativa vigente

Esame Integrativo Revisore Legale

L’Ordinanza Ministeriale 8 marzo 2017 n. 136 prevede all’articolo 3,  l'eventuale espletamento delle prove integrative ai fini dell'iscrizione al registro dei revisori legali, di cui all'art. 11, commi 1 e 2, del decreto 19 gennaio 2016, n. 63 riservate a:

  • Soggetti che intendono abilitarsi alla professione di dottore commercialista ed esperto contabile.
  • Soggetti che hanno già superato l'esame di Stato di cui agli articoli 46 e 47 del decreto legislativo 28 giugno 2005, n. 139 .

Per entrambi i soggetti sarà necessario, nella fase di compilazione della domanda di iscrizione, dichiarare ai sensi degli art. 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445,  il compiuto tirocinio  per l'accesso all'esercizio dell'attività di revisore legale di cui al decreto ministeriale n.146 del 25 giugno 2012. Il Tirocinio dovrà essere terminato  prima dell'inizio delle prove integrative.

La normativa di riferimento è disponibile nella versione integrale, nei sotto riportati allegati.


Svolgimento prove integrative e programma

Le prove integrative si svolgono in apposite giornate dedicate agli aspiranti revisori, all'interno delle sessioni d'esame per l’abilitazione alla professione di Dottore Commercialista ed Esperto Contabile, secondo le modalità previste dall'ordinanza ministeriale di cui all'articolo 45 del decreto legislativo del 28 giugno 2005, n. 139.

Le prove integrative consistono in una prova scritta, che comprende un quesito a contenuto pratico attinente l'esercizio della revisione legale, e una prova orale.

Le materie su cui verteranno le prove integrative sono le seguenti:

gestione del rischio e del controllo interno;
principi di revisione nazionali e internazionali;
disciplina della revisione legale;
deontologia professionale ed indipendenza;
tecnica professionale della revisione.

Allegati