“Tor Vergata” ospita e premia Ennio Morricone nel XXV anniversario di “Roma Sinfonietta”

Nella serata di giovedì 24 maggio 2018, presso l’Auditorium “Ennio Morricone” della macroarea di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, si è tenuto il concerto per il XXV anniversario di “Roma Sinfonietta”.
L’Evento è stato presenziato dal maestro Ennio Morricone, a cui lo stesso Auditorium della Macroarea è intitolato. Il grande musicista e premio Oscar è stato insignito della Medaglia D’Ateneo con menzione d’onore da parte del Rettore, prof. Giuseppe Novelli: “Siamo molto onorati di avere come ospite il maestro Morricone – ha sottolineato il prof. Novelli nei saluti introduttivi – E’ stato un nostro laureato e a lui abbiamo dedicato questo auditorium. Anche l’asteroide 152188 è intitolato a Morricone: simbolicamente, dovunque vada, il Maestro lascia sempre il segno”.
La menzione d’onore è stata una sorpresa per il Maestro: “Sono più che onorato, dato che a questa Università sono molto legato. Qui si fa un lavoro importantissimo per la diffusione della musica, grazie all’apporto fornito dall’Orchestra di “Roma Sinfonietta” – ha spiegato un commosso Ennio Morricone – Sono anche molto emozionato, contento e lusingato che questo Auditorium mi sia dedicato”.
Prima dell’inizio del concerto, il Rettore Novelli ha premiato anche Gino Lanzillotta, direttore artistico dell’Orchestra di Roma “Sinfonietta”. Il Maestro Lanzillotta ha ricevuto una serie di stampe artistiche pregiate che raffiguravano Villa Mondragone, la storica sede di rappresentanza dell’Ateneo.
Sotto la direzione di Gabriele Bonolis, l’Orchestra di Roma “Sinfonietta” ha a sua volta omaggiato Ennio Morricone eseguendo il suo “Terzo concerto per chitarra, marimba e archi”. Per l’occasione si sono avvalsi dell’intepretazione dei musicisti ospiti Christina Schörn-Mancinelli alla chitarra e Ivan Mancinelli alla marimba. Insieme alla partitura di Morricone l’Orchestra ha eseguito la suite da Porgy and Bess, la Rapsodia in blu e quattro songs per voce, sax tenore e orchestra composte da George Gershwin. A cantare le quattro canzoni è stato Claudio Gregori, meglio conosciuto come Greg, attore, cantante, comico, fumettista e conduttore radiofonico e televisivo. Durante l’esecuzione, Greg ha intrattenuto il pubblico tra un pezzo e l’altro con brevi aneddoti umoristici, a dimostrazione del suo poliedrico talento.

Leggi gli articoli di Messaggero e Italpress

https://spettacoliecultura.ilmessaggero.it/eventi/note_da_oscar_con_morricone-3754975.html

https://www.italpress.com/universita-torvergata/tor-vergata-celebra-ennio-morricone-e-roma-sinfonietta