IL TG1 A TOR VERGATA PER SCOPRIRE UN NUOVO MESTIERE: IL MECCATRONICO

Intervistato il prof. Gian Carlo Cardarilli: “questo è il futuro”

L’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” protagonista al TG1 con il nuovo mestiere del futuro: il “meccatronico”. A illustrare questa nuova frontiera delle professioni, in un servizio andato in onda martedì 27 novembre, il professor Gian Carlo Cardarilli, docente di Meccatronica alla Facoltà di Ingegneria del nostro Ateneo. “La meccatronica non è altro che l’interazione di meccanica, elettronica e informatica. – ha detto il professore ai microfoni del TG1 – Oggi il meccanico e il perito elettronico sono ancora separati ma un domani saranno un’unica figura: il meccatronico”.

Diverse le applicazioni nella vita quotidiana di questa disciplina, ad esempio nella Biomedicina dove si sta mettendo a punto un dispositivo per la somministrazione dei farmaci: “una macchina – ha spiegato il prof. Cardarilli – che dosa precisamente la quantità di farmaco a seconda della prescrizione medica”. Ma anche nelle case, dove gli elettrodomestici saranno sempre più spesso gestiti meccatronicamente, ottimizzando così sia i consumi sia il modo con cui l’utente utilizzerà i dispositivi. Un esempio presentato è quello del prototipo di un braccio robotico in grado di fare, da solo, la raccolta differenziata dei rifiuti.

Tra le prove di esame anche una vettura completamente meccatronica, che dovrà superare il test su strada. Di questa però non si possono ancora svelare i segreti.

Per vedere il servizio del TG1: https://bit.ly/2r8A6Or