Ricerca, Scienza e Conoscenza Aprile 2018

Leggi gli articoli selezionati nel mese di Aprile 2018

EUA Big Deals Survey Report

Fonte: http://www.eua.be

Il Big Deals High Level Group dell’Eua raccoglie informazioni sull’evoluzione dei rapporti contrattuali tra i maggiori editori scientifici e le università per garantire le condizioni di trasparenza ed equità del sistema delle pubblicazioni e aiutare i ricercatori  a diversificare i canali di disseminazione della  ricerca.

Consulta l’articolo:

http://www.eua.be/Libraries/publications-homepage-list/eua-big-deals-survey-report---the-first-mapping-of-major-scientific-publishing-contracts-in-europe

 


 

The Future of Education and Skills Education 2030

Fonte: http://www.oecd.org

 

Con il Learning Framework for 2030 e l’International Curriculum Analysis l’Ocse intende identificare le competenze necessarie nel futuro dei nostri bambini, profilando una visione più chiara e degli obiettivi per i nostri sistemi educativi, per aiutare i Paesi a valorizzare la qualità del settore docente.

Consulta l’articolo:

http://www.oecd.org/education/school/Flyer-The-Future-of-Education-and-Skills-Education-2030.pdf

 


 

Elearning and intercultural pedagogy: maximising study abroad

di Jane Jackson

Fonte: Educational Alternatives, Volume 15, 2017

 

Lo sviluppo tecnologico ha cambiato l’esperienza dello studio all’estero riducendo le opportunità di integrazione culturale. Tuttavia, le tecnologie hanno un impatto costruttivo sull’istruzione internazionale da promuovere nella sua concretezza attraverso il ruolo importantissimo del tutor.

Consulta l’articolo:

https://www.scientific-publications.net/get/1000027/1504205979511428.pdf


 

La langue française vaut bien un combat judiciare

di Bernard Sergent

Fonte: Libération, 16 Aprile

In Francia è aperto il dibattito sulla difesa della lingua francese nelle università pubbliche, dopo alcune decisioni amministrative che hanno sanzionato una federazione di istituzioni con un nome anglofono e la recente sentenza della Corte Costituzionale italiana sui corsi in lingua inglese.

Consulta l’articolo:

http://www.universityworldnews.com/article.php?story=20180413085603948

 


 

Nations join emerging multi-polar global science system

di Yojana Sharma

Fonte: University World News, 13 Aprile

La crescita della produttività della ricerca nei Paesi scientificamente avanzati è dovuta alla dimensione internazionale di molti importanti progetti scientifici, che hanno dato vita a un network produttivo di benefit nazionali e locali, ma che richiede la libera circolazione di idee e persone.

Consulta l’articolo:

http://www.universityworldnews.com/article.php?story=20180413085603948


 

 

The Resilience of Students with an Immigrant ackground

Fonte:http://www.oecd.org/

Nei Paesi Ocse, almeno uno su quattro studenti quindicenni ha origini in un Paese straniero. Di fronte a questa evidenza, l’istruzione mantiene la coesione sociale fornendo ai migranti le competenze necessarie alla loro integrazione economica e contribuisce al loro benessere sociale ed emotivo.

Consulta l’articolo:

https://read.oecd-ilibrary.org/education/the-resilience-of-students-with-an-immigrant-background_9789264292093-en#page1

 


 

STEM is losing male LGBQ undergrads

di Katie Langin

Fonte: Science, 14 Marzo

La sottovalutazione della femminilità nelle STEM riguarda anche le minoranze LGBQ. Mentre le donne LGBQ hanno più probabilità di persistere nelle aree scientifiche delle colleghe eterosessuali, gli uomini eterosessuali hanno più chances rispetto ai loro colleghi LGBQ.

 Consulta l’articolo:

http://www.sciencemag.org/careers/2018/03/stem-losing-male-lgbq-undergrads?utm_campaign=news_daily_2018-03-14&et_rid=347299100&et_cid=1907509

 


 

A Regional Innovation Impact Assessment Framework for Universities

di Koen Jonkers, Robert Tijssen, Athina Karvounaraki &Xabier Goenaga

Fonte: la Commissione europea

Questo report propone un sistema di finanziamento mirato per l’istruzione terziaria, sensibile ai bisogni della società e atto a soddisfare i criteri di effettività, equità ed efficienza attraverso un sistema di valutazione dell’impatto regionale della performance e dell’innovazione delle università.

 Vedi allegato

 


 

Gender pay gap: how much less are women paid at your universities?

di Rachael Pells

Fonte: Times Higher Education, 6 Aprile

 

Uno studio sulle università britanniche rivela un gender gap medio intorno al 15, 9% rispetto al 9,7% degli altri settori lavorativi. Tra le istituzioni con il divario più alto, 13 appartengono al prestigioso Russel Group, e sono in generale research-intensive o comprendono scuole mediche.

Consulta l’articolo:

https://www.timeshighereducation.com/news/gender-pay-gap-how-much-less-are-women-paid-your-university

 


 

Academic freedom is essential to democracy

di Patrick Blessinger & Hans De Wit

Fonte: University World News, 6 Aprile

 

La libertà accademica come realizzazione della libertà di pensiero è implicita nella produzione di conoscenza, sia umanistica che scientifica, e si riverbera sulla società intera, contribuendo al progresso umano. Di fronte agli ostacoli che la condizionano occorre non dimenticare che è un bene comune.

Consulta l’articolo:

http://www.universityworldnews.com/article.php?story=20180404101811251

 


 

The Design of Missions in the Next Framework Programme

Fonte: http://www.eua.be/

Una politica di ricerca e innovazione mission-oriented rafforza le basi dei valori fondamentali dell’Europa e della grande sfida espressa dall’Agenda 2030. Le università come ecosistemi innovativi possono accrescere i benefit sociali della scienza, se guidate dal criterio dell’eccellenza nella ricerca in una prospettiva realistica.

Consulta l’articolo:

http://www.eua.be/Libraries/publications-homepage-list/design-of-missions-in-next-framework-programme

 


 

Skills for the 21st century

di John P. Martin

Fonte:http://www.oecd.org

 

The Programme for International Assessment of Adult Competencies (PIAAC) valuta le competenze linguistiche, di calcolo e problem-solving della popolazione in età lavorativa dei Paesi Ocse per aiutare i governi a sviluppare politiche e investimenti ritagliati sulle analisi di dati fornite.

 Consulta l’articolo:

https://read.oecd-ilibrary.org/education/skills-for-the-21st-century_96e69229-en#page1

 


 

2018 March for Science will be far more than street protests

di Jeffrey Mervis

Fonte: Science, 4 Aprile

 

La Marcia per la scienza iniziata negli USA lo scorso anno è diventata un movimento mondiale che compie azioni diversificate in supporto alla ricerca, dalla protesta contro i tagli ai finanziamenti e alle restrizioni della mobilità, alla promozione del valore della dimostrazione scientifica e della collaborazione internazionale.

Consulta l’articolo:

http://www.sciencemag.org/news/2018/04/2018-march-science-will-be-far-more-street-protests

 


 

Stop funding research that ignores sex and gender, says expert

di Rachael Pells

Fonte: Times Higher Education, 4 Aprile

La sottovalutazione delle differenze di genere negli studi medici può costare delle vite, come anche il ritiro dai mercati di farmaci costosi. L’inclusione di questa variabile biologica dovrebbe diventare un criterio di allocazione di fondi pubblici.

Consulta l’articolo:

https://www.timeshighereducation.com/news/stop-funding-research-ignores-sex-and-gender-says-expert

 


 

Want to crowdfund your science? New study hints at who is successful

di Jeffrey Brainard

Fonte: Science, 26 Marzo

 

Il crowdfunding è una emergente risorsa di finanziamento alla scienza, ritagliato più sulle esigenze di studenti e postdoc che di accademici di ruolo. La chiave del successo è la richiesta di somme relativamente modeste e il valore sociale dei progetti di ricerca. In ogni caso non sostituisce i finanziamenti istituzionali.

 Consulta l’articolo:

http://www.sciencemag.org/news/2018/03/want-crowdfund-your-science-new-study-hints-who-successful

 


 

Innovation in everyday teaching: no more waiting for Superman

di Alejandro Paniagua

Fonte: http://www.oecd.org, 8 Febbraio

Oecd ‘s Innovative Pedagogies for Powerful Learning individua sei modelli didattici innovativi per orientare gli operatori istituzionali nell’assenza di un quadro internazionale comune di pedagogie innovative, valorizzando il ruolo degli insegnanti per la promozione delle nuove competenze e dei nuovi obiettivi di apprendimento.

Consulta l’articolo:

https://www.brookings.edu/blog/education-plus-development/2018/02/08/innovation-in-everyday-teaching-no-more-waiting-for-superman/

 


 

École: les emotions au premier rang

di Pascal Senk

Fonte: Le Figaro, 5 Febbraio

 Le ultime scoperte delle neuroscienze confermano il ruolo fondamentale della relazione con l’adulto nell’apprendimento scolare. Il benessere e l’apprendimento della regolazione emozionale, insieme alla presenza di una autorità benevola e non giudicante migliorano le performance di allievi e insegnanti.

Vedi allegato

 


 

UK and US researchers “less likely to share research data”

di Simon Baker

Fonte: Times Higher Education, 26 Marzo

Secondo un sondaggio eseguito su 7.700 ricercatori nel mondo, l’importanza di condividere i dati generati dalla ricerca è largamente sentita, ma messa in pratica secondo variabili che cambiano per Paese e materia, e dipendono dalla mancanza di supporto e di educazione al management dei dati.

Consulta l’articolo:

https://www.timeshighereducation.com/news/uk-and-us-researchers-less-likely-share-research-data

 


 

EUA calls for comprehensive view on academic cooperation in Brexit negotiations

Fonte: http://www.eua.be

 

Le trattative su Brexit dovrebbero includere un accordo sulla cooperazione accademica tra l’UE e la Gran Bretagna che definisca la posizione britannica in relazione al Programma Quadro per la Ricerca e l’Innovazione, all’Erasmus+ e le altre iniziative europee.

Consulta l’articolo:

http://www.eua.be/Libraries/publications-homepage-list/eua-calls-for-comprehensive-view-on-academic-cooperation-in-brexit-negotiations

Allegati