Chiarimento n. 1

Procedura aperta affidamento servizio di raccolta,trasporto e smaltimento rifiuti speciali

In relazione all’appalto di cui al Titolo, è pervenuta da parte di una Società una richiesta di chiarimento:

Quesito:
in ordine al requisito richiesto al punto 10 dell’art.7 del disciplinare di gara, di seguito riportato:
“10. iscrizione all’Albo nazionale delle Imprese che effettuano la gestione dei rifiuti, per la raccolta ed il trasporto dei rifiuti urbani (Ctg.1), dei rifiuti speciali non pericolosi destinati alle attività di recupero (Ctg.2), dei rifiuti speciali pericolosi destinati alle attività di recupero (Ctg.3), dei rifiuti speciali non pericolosi destinati alle attività di smaltimento (Ctg.4), dei rifiuti speciali pericolosi destinati alle attività di smaltimento (Ctg.5) ai sensi dell’art. 212 –Albo nazionale gestori ambientali, del D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152 e degli art.li 8 e 9 del D.M. 28.04.1998, n. 496.” (cfr. art.7 punto 10 del Disciplinare), atteso che gli artt. 8 e 9 del D.M. 406/1998 [non 496/1998, come erroneamente richiamato nel disciplinare] sono stati abrogati dall’art. 26, comma 8, del D.M. 3 giugno 2014, n. 120, si chiede cosa si intenda per iscrizione all’Albo nazionale dei gestori ambientali nelle categorie 2 e 3 di cui al richiamato D.M.

Risposta :
Premesso e dato atto dell’intervenuta modifica regolamentare riguardante la definizione delle attribuzioni e delle modalità di organizzazione dell’Albo nazionale dei gestori ambientali, dei requisiti tecnici e finanziari delle imprese e dei responsabili tecnici, dei termini e delle modalità di iscrizione e dei relativi diritti annuali (D.M. Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, 3 giugno 2014, n.120), si evidenzia che l’art. 8 del predetto decreto fornisce una rinumerazione delle categorie di iscrizione in quanto l’obbligo di iscrizione all’Albo deriva da norma di legge (D.Lgs. 152/2006 artt.194 e 212).
Pertanto, ai fini della partecipazione alla presente gara, il concorrente dovrà essere in possesso del requisito di iscrizione all’Albo nazionale gestori ambientali per le seguenti categorie di attività:
a) Categoria 1: raccolta e trasporto di rifiuti urbani;
b) Categoria 4: raccolta e trasporto di rifiuti speciali non pericolosi;
c) Categoria 5: raccolta e trasporto di rifiuti speciali pericolosi.

Il Responsabile del Procedimento
Dott.ssa Raffaella Pernazza