Chiarimento n. 3

CIG 6744180166

QUESITO
Una ditta chiede se “in riferimento alla gara in oggetto fosse possibile costituire un'ati per far fronte alla mancanza del requisito della sorveglianza (visto che non ci si può avvalere dell'avvalimento per questo), e se la cauzione provvisoria deve comprendere tale servizio di sorveglianza”.

RISPOSTA
E’ ammissibile la costituzione di A.T.I. con l’obbligo di specificare le parti di servizi che saranno eseguite da ciascuna impresa raggruppata per consentire alla stazione appaltante di individuare ex ante l’oggetto e l’entità delle prestazioni che saranno eseguite dalle singole imprese raggruppate e l'impegno che, in caso di aggiudicazione della gara, le stesse si conformeranno alla disciplina di cui all'art. 48 del D.lgs. 50/2016.
La cauzione provvisoria, secondo quanto riportato all’art. 9 punto A) della lettera d’invito è “pari al 2% (ex art. 93 comma 1 del D.Lgs. 50/2016) dell’importo stimato posto a base di gara, ovvero pari ad €. 17.827,29 (Euro diciassettemilaottocentoventisette/29), costituito in una delle forme previste al comma 1 e 2 del suddetto articolo…(omissis)”

Il Responsabile del Procedimento
Arch. Antonella Rosatelli