Amedeo Balbi, astrofisico a “Tor Vergata”, vince il Premio Divulgazione Scientifica

con il libro “Cercatori di meraviglia”

Amedeo Balbi, giovane astrofisico all’Università di Roma “Tor Vergata”, si è aggiudicato il Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica 2015 con “Cercatori di meraviglia. Storie di grandi scienziati curiosi del mondo” (Rizzoli, 2014), arrivando primo anche nell’area di riferimento “Scienze matematiche, fisiche e naturali”, nella quale il libro era stato selezionato.

Le altre sezioni del Premio erano: "Scienze biologiche e della salute", “Scienze dell’ingegneria e dell’architettura”, “Scienze dell’uomo, filosofiche, storiche e letterarie”, “Scienze giuridiche, economiche e sociali”. Nella finalissima, che si è svolta presso la sede del CNR a Roma, concorrevano 18 autori, tre per ogni Area, selezionati a livello nazionale su 576 che hanno partecipato in tutte le aree scientifiche.

Ma chi sono i “Cercatori di meraviglia”? Faraday, il libraio che inventò la dinamo, Becquerel, scopritore della radioattività, Cavendish che “pesò la Terra”, solo per citarne alcuni.Grandi protagonisti della Storia della Scienza che hanno tutti qualcosa in comune: un’ingenua, entusiastica curiosità e la consapevolezza di non possedere a priori la verità. E attraverso le loro storie il libro di Balbi cerca di dare alcune risposte a grandi domande, apparentemente semplici e ovvie, ma dietro a ciascuna delle quali sta una rivoluzione scientifica: La Terra si muove o sta ferma? Perché le cose cadono verso il basso? Cos'è l'elettricità? Cos'è il calore? A che velocità viaggia la luce? Di cosa è fatta la materia?

Il Rettore Giuseppe Novelli si congratula per il brillante risultato, frutto di un serio impegno nella Ricerca e di un appassionato interesse per la Divulgazione scientifica: “Il Premio, oltre a confermare le doti di Amedeo Balbi come divulgatore e narratore, è un chiaro esempio di quelle azioni di Public Engagement che le Università sono chiamate a promuovere, per attivare un costante dialogo tra Scienza e Società, diffondendo cultura e conoscenza grazie alla Terza Missione”.

Il Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica è organizzato dall’Associazione Italiana del Libro con il patrocino del CNR, Consiglio Nazionale delle Ricerche e dell’AIRI, Associazione Italiana per la Ricerca Industriale.

Bio: Amedeo Balbi, astrofisico, insegna all’Università di Roma “Tor Vergata”. I suoi interessi di ricerca si situano tra la fisica fondamentale e la cosmologia, spaziando dallo studio dell’universo primordiale al problema delle componenti oscure e all’emergere della complessità e della vita nel cosmo. Attivo da anni anche sul fronte della divulgazione scientifica, scrive per il Post ed è editorialista di Wired e Le Scienze, partecipa a programmi radio e tv, ed è autore di diversi libri. È anche autore del blog Keplero sulla divulgazione scientifica (astrofisica e cosmologia, ma non solo) con un occhio alla cultura pop, e (sporadiche) divagazioni personali.