Ingegneria edile-architettura

Corso di laurea magistrale a ciclo - Area di Ingegneria - Durata 5 anni - Numero di posti programmato a livello nazionale - Classe LM-4 C.U. (D.M. 270/04) - a.a. 2017-2018

Lingua: Italiano

Informazioni generali

  • Classe di Laurea: LM-4 (D.M. 270/04)
  • Tipologia di corso: Magistrale a ciclo unico
  • Durata: 5 anni
  • Tipo di accesso: Numero di posti programmato a livello nazionale
  • Area di afferenza: Ingegneria
  • Dipartimento: Ingegneria Civile e Ingegneria Informatica
  • Codice corso: J53

Descrizione e obiettivi formativi

Il percorso formativo è tra quelli nel settore dell'architettura che sono oggetto di reciproco riconoscimento tra Stati membri dell'Unione europea, come da direttiva 2005/36/CE.
Obiettivo del corso di studi è quello di formare una figura professionale di alta qualificazione che, alla specifica padronanza delle metodologie e delle strumentazioni operative per progettare opere nel campo dell'architettura e dell'urbanistica, accompagni la capacità di gestire con competenza la corretta esecuzione dell'opera ideata. Nella formazione hanno così specifica rilevanza i temi della progettazione architettonica degli edifici e degli insiemi urbani; i metodi innovativi di costruzione delle opere di architettura e ingegneria; la storia dell'architettura, della costruzione e dell'ingegneria; il restauro e la conservazione del patrimonio architettonico e strutturale antico e moderno.
Gli insegnamenti sono adeguatamente ripartiti tra gli aspetti teorici e pratici al fine di assicurare il raggiungimento della capacità di concepire progetti che soddisfino sia le esigenze estetiche che quelle tecniche ed economiche. L'impostazione della didattica è tale da assicurare l'acquisizione di capacità creative e di professionalità legate alla realtà operativa in continuo divenire; a tal fine sono offerti ogni anno itinerari didattici sperimentali, equilibrati sotto il profilo umanistico e scientifico.
Il percorso formativo si sviluppa, a partire dai primi anni di corso, attraverso attività formative di base che approfondiscono le discipline matematiche, storiche, fisico-tecniche ed impiantistiche applicate all'architettura oltre che le discipline di rappresentazione dell'architettura. Negli anni successivi lo studente affronta attività formative caratterizzanti, in particolare: la progettazione architettonica e urbanistica; la storia e l'applicazione delle tecniche costruttive; le tecniche di produzione edilizia e di cantiere; la statica, la scienza e la tecnica delle costruzioni e i fondamenti della geotecnica; le teorie e le tecniche per il restauro; le discipline estimative, economiche, sociali, giuridiche per l'architettura e l'urbanistica. Il percorso viene arricchito inoltre da attività formative complementari in settori affini o integrativi all'ingegneria, alla costruzione e all'architettura. A completamento del ciclo di studi, lo studente può scegliere altre attività formative calibrate in funzione delle sue particolari attitudini e attività pratiche di tirocinio.

Sbocchi professionali
Responsabile e coordinatore della progettazione, dell’esecuzione e del restauro di opere maggiori di architettura e ingegneria presso enti pubblici, studi e società di architettura e ingegneria, imprese di costruzione o come libero professionista.

Condizione occupazionale (Indicatori di efficacia e livello di soddisfazione dei laureandi):
http://statistiche.almalaurea.it/universita/statistiche/trasparenza?CODICIONE=0580207311900001

Valutazione della didattica - Studenti
Anno accademico precedente

Riferimenti web e contatti 
Sito Web: http://dicii.uniroma2.it/?PG=49.5.1

Coordinatore del Corso: Prof.ssa Tullia Iori

Segreteria didattica:
Tel. :+39 06 7259.7003



Allegati