Tecniche audioprotesiche (abilitante alla professione sanitaria di Audioprotesista)

Corso di laurea - Area di Medicina e Chirurgia - Numero di posti programmato a livello nazionale (D.M. 270/04) - Classe L/SNT3 - a.a. 2017-2018

Lingua: Italiano

Informazioni generali

o Classe di Laurea: L/SNT3 (D.M. 270/04)
o Tipologia di corso: Laurea
o Durata: 3 anni
o Tipo di accesso: Numero di posti programmato a livello nazionale
o Macroarea di afferenza: Medicina e Chirurgia
o Dipartimento: Scienze Cliniche e Medicina Traslazionale
o Codice corso: M02

Descrizione e obiettivi formativi
Il corso ha l’obiettivo di formare operatori con le conoscenze e competenze necessarie a svolgere la propria attività nella fornitura, adattamento e controllo dei presidi protesici per la prevenzione e correzione di deficit uditivi. I laureati sono in grado di scegliere e proporre soluzioni tecnologiche uditive-riabilitative complesse e in continua evoluzione, secondo le norme sanitarie vigenti e le conoscenze acquisite con la formazione universitaria, la competenza sul campo, l’aggiornamento e la formazione continua. I laureati dovranno essere in grado di gestire, in collaborazione con lo specialista otorinolaringoiatra o audiologo, anche le più recenti tecnologie, soprattutto per quanto riguarda le protesi impiantabili e gli impianti cocleari, con particolare riferimento al loro fitting e mappatura.
Il percorso formativo prevede pertanto una ampia conoscenza delle basi di anatomo-fisiologia, di fisiopatologia e clinica dell'apparato uditivo e vestibolare, delle misure fisiche e psicofisiche utilizzate nel settore della diagnosi audiologica, i principi di percezione e produzione dei suoni linguistici
Sono oggetto di approfondimento le tecniche audiometriche di base, le problematiche di interesse audiologico, relative sia alle moderne strumentazioni di diagnosi audiologica che alla protesizzazione acustica (ivi comprese protesi impiantabili e impianti cocleari), che agli aspetti medico legali e ai danni da rumore ambientale. Devono poi far parte del bagaglio culturale dell'audioprotesista le conoscenze degli ausili per la comunicazione e le varie interconnessioni (Wi-Fi Bluetooth etc). Infine, dato particolare spazio al counseling e all’interazione con il paziente quale fattore fondamentale per la riuscita del processo riabilitativo.
La frequenza al corso è obbligatoria per tutte le attività sia teoriche che di tirocinio.

Sbocchi professionali
Il Corso abilita alla professione sanitaria di Audioprotesista, un operatore sanitario che si occupa di fornitura, adattamento e controllo dei presidi protesici per la prevenzione e correzione dei deficit uditivi. L'attività del laureati è volta, su prescrizione del medico, alla gestione globale degli apparecchi acustici propriamente intesi e di tutti i dispositivi progettati e realizzati per correggere il danno uditivo e per prevenirne gli effetti, e in particolare la scelta e l'applicazione dei presidi protesici, la valutazione dei parametri tecnici, la fornitura, l’adattamento e il controllo dei presidi uditivi. L’audioprotesista deve saper entrare in relazione empatica con i propri utenti, in interventi di natura preventiva, tecnico riabilitativa e relazionali, e collaborare con altre figure professionali ai programmi di prevenzione e di riabilitazione delle sordità mediante la fornitura di presidi protesici e l'addestramento al loro uso.
Svolge la sua attività professionale in strutture sanitarie, private o pubbliche, in regime di dipendenza o libero-professionale.

Condizione occupazionale (indicatori di efficacia e livello di soddisfazione dei laureandi):
http://statistiche.almalaurea.it/universita/statistiche/trasparenza?CODICIONE=0580206204800006

Valutazione della didattica - Studenti
Anno accademico precedente

Riferimenti web e contatti
Sito Web: http://multisito.uniroma2.it/tecnicheaudioprotesiche

Coordinatore del Corso: Prof. Stefano Di Girolamo
tel.: +39 06 2090 2925
E-mail: otorino@ptvonline.it

Allegati