Gennaio Cultura e Società

Consulta gli articoli selezionati nel mese di Gennaio 2017

 L’humour francais opère sa mue

Fonte: Le Monde, 24 Gennaio

 

Il 20° Festival International du film de comédie testimonia la persistenza della tradizione della commedia francese, erede del vaudeville e del quiproquo e contaminata dalla formazione televisiva della sua scrittura, strutturata sui format americani.

Vedi allegato

 


 

 

One country, two systems.

Fonte: The Economist, 21 Gennaio

 

 

E’ scomparso Zhou Youguang, il creatore del pinyin, il sistema di scrittura che usa i caratteri romani per scrivere il mandarino. Voluto da Mao per rendere più agevole l’alfabetizzazione,non è riuscito ad attecchire nella cultura cinese.

Consulta l’articolo:

http://www.economist.com/news/books-and-arts/21714970-coexistence-pinyin-and-chinese-characters-highlights-role-emotion

 


 

“Mes films rachètent mes péchés”, confession de Martin Scorsese

di François Forestier

Fonte: Le Nouvel Observateur, 12 Gennaio

 

In “Silence” Martin Scorsese descrive il cammino spirituale di un padre gesuita che  levando alle immagini  l’intrinseca identità con il rappresentato, salva la vita dei fedeli e scopre la sua fede più profonda in un un Dio che l’atrocità e il più ragionevole pragmatismo non riescono a cancellare.

 Vedi allegato

 


 

Impressionism from the land down under

Fonte: The Economist, 28 Dicembre 2016

 

 

Una mostra alla National Gallery di Londra presenta al pubblico europeo l’Impressionismo australiano, contraddistinto da un maggiore senso naturalistico e una differente qualità della luce, un sole che illumina solo il mondo dei colonizzatori bianchi.

Consulta l’articolo:

http://www.economist.com/blogs/prospero/2016/12/sunburnt-country

 


 

 

L’Europe doit inventer une nouvelle mondialisation

di Paul Magnette

Fonte: Le Monde, 13 Gennaio

 

La politica commerciale dell’Unione Europea deve essere al servizio delle sue ambizioni in materia di sviluppo sostenibile, disuguaglianze e cambiamento climatico, se intende superare la crisi di legittimità che la attraversa.

Vedi allegato


 

Zygmunt Bauman

Fonte: Le Monde, 14 Gennaio

E’  scomparso il sociologo e filosofo che ha coniato l’espressione “società liquida”, per descrivere il mondo a noi contemporaneo che, accantonati  i progetti collettivi che davano solidità e razionalità alle società moderne post-illuministiche,  ha dissolto in una  forma intercambiabile e “usa e getta” esseri umani, sentimenti e norme.

Vedi allegato  

 


 

Der Mensch als Emoji;)

di Sibylle Anderl

Fonte: Die Frankfurter Allgemeine Zeitung, 17 Gennaio

 

Stephanie A. Malone e Helen J. Wall descrivono in un articolo pubblicato in “Trends in Cognitive Sciences” il comportamento dell’uomo del nostro tempo alle prese con emoji ed emoticons che cancellano almeno in apparenza l'ambiguità della comunicazione e rendono il volto umano una versione sbiadita.

Consulta l’articolo:

http://www.faz.net/aktuell/wissen/die-macht-der-emojis-14672409.html

 


 

Robert Doisneau, shy street photographer

 Fonte: The Economist, 17 Gennaio

Una collezione di foto in bianco e nero di Robert Doisneau degli anni ’40 e ’50 si trova esposta al museo Martin-Gropius-Bau di Berlino. Gli scatti riprendono la vita europea del dopoguerra e le strade di Parigi, la città affamata e spoglia del suo tenore borghese, per cogliervi  l’inaspettato.

Consulta l’articolo:

http://www.economist.com/blogs/prospero/2017/01/humanist-behind-lens

  


 

 

La finance de l’ombre pêut-elle provoquer un nouveau krach?

di Isabelle Chaperon

Fonte: Le Monde, 10 Gennaio

 

Al di fuori delle banche, soggette al controllo rigoroso di governi e e autorità finanziarie dopo la crisi dei subprimes del 2007, esiste soprattutto in America uno shadow banking di assicuratori e  fondi di investimento che fanno credito senza una valutazione prudenziale  dei rischi, minacciando la stabilità finanziaria

Vedi allegato

 


 

Warum wir mit Hunden in Babysprache sprechen

di Viola Ulrich

Fonte: Die Welt, 11 Gennaio

 

 

Un gruppo di ricerca della City University di New York ha condotto uno studio che spiega perché gli umani parlano ai cani con gli stessi toni e lo stesso linguaggio usato con i bambini e osserva le reazioni di questi animali, distinti per età, alle nostre effusioni.

Consulta l’articolo:

https://www.welt.de/kmpkt/article161065650/Warum-wir-mit-Hunden-in-Babysprache-sprechen.html

 


 

Las mejores piernas del Antiguo Egipto

di Jacinto Antón

Fonte: El País, 10 Gennaio

 

I resti mummificati di una tomba egiziana esposti  nel Museo di Torino e attiibuiti sin dalla loro scoperta nel 1905 alla Regina Nefertari sono stati sottoposti a un rigoroso studio scientifico che ha confermato la possibilità  che si tratti delle sue gambe.

Consulta l’articolo:

http://cultura.elpais.com/cultura/2017/01/10/actualidad/1484050265_238895.html

 


 

Berlin’s unique new music academy

Fonte: The Economist, 9 Gennaio

 

La West Eastern Divan Orchestra, fondata nel 1999 come esperimento promotore della pace accogliendo nella storica città di Weimar  musicisti israeliani e palestinesi, è diventata un’accademia permanente che trasmette a studenti provenienti da aree nemiche lo spirito di tolleranza che discende dall’insegnamento umanistico.

Consulta l’articolo:

http://www.economist.com/blogs/prospero/2017/01/some-rare-good-news

Allegati