“Tor Vergata“ e George Washington University partner di ricerca contro il morbo di Parkinson

Il dolore associato a Malattia di Parkinson (MP) influisce negativamente sulla qualità di vita dei pazienti. Negli ultimi anni lo studio dei sintomi “non motori” ha consentito di individuare la Malattia di Parkinson come una vera sindrome multi-sistemica. Tra i cosiddetti sintomi non-motori figura il dolore, anche se la completa caratterizzazione di tale fenomeno clinico è solo agli inizi.  

«In collaborazione con il “Movement Disorders Center” della George Washington University (GWU, Washington, USA), nell’ambito della collaborazione esistente tra l’Ateneo di Roma “Tor Vergata” e la George Washington University, condurremo uno studio osservazionale che ha come obiettivo quello di stimare la prevalenza e la fenomenologia del dolore associato alla Malattia di Parkinson su una popolazione totale di 200 pazienti reclutati consecutivamente (100 per centro).  I dati saranno raccolti mediante la somministrazione di scale di valutazione clinica internazionali e al termine sarà realizzata un’analisi statistica insieme ai colleghi della George Washington University (Dr.ssa Ghosh) che consentirà di identificare i principali aspetti clinici legati alle diverse tipologie di dolore», dichiara il prof Antonio Pisani, professore associato di neurologia all’Università Roma “Tor Vergata”

Leggi l’articolo su The GW Hatchet “Researchers partner with university in Rome to study Parkinson’s disease”