“Tor Vergata” vola in India e si presenta agli studenti della Shri Ramswaroop Memorial University

Nei giorni 17 e 18 febbraio, presso la Shri Ramswaroop Memorial University di Lucknow, in India, si è svolto il Convegno internazionale “The Cultures of New India”.

All’evento, patrocinato dall’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” e dalla Monash University (Australia), hanno partecipato trecento professori provenienti da tutto il mond, tra i quali, Canada, Stati Uniti, Regno Unito, Italia, Polonia, Finlandia, Danimarca, Australia, India.

Per l’Ateneo di “Tor Vergata”, inviata molto speciale, è stata Elisabetta Marino, Letteratura inglese a “Tor Vergata”, nel ruolo di International Associate

Oltre a presentare un lavoro scientifico sulla produzione letteraria di Tabish Khair, figura di spicco tra gli autori della diaspora indiana e docente di letteratura inglese alla Aarhus University (Danimarca), nei giorni successivi al Convegno Elisabetta Marino, che ne ha curato anche l'organizzazione,  ha presentato agli studenti l’intera offerta formativa di “Tor Vergata”. 

«La Shri Ramswaroop Memorial University -, racconta la Marino - è un ateneo privato di recente formazione. Nel 1999 sono state poste le fondamenta ma s l’ateneo, che oggi conta più di 11.000 studenti, è stato ufficialmente inaugurato nel 2012. Molto dinamico e proiettato verso la dimensione internazionale, l’Ateneo indiano si è detto interessato a continuare la collaborazione con “Tor Vergata”».

Elisabetta Marino, Letteratura inglese a "Tor Vergata", con lo scrittore indiano Tabish Khair