La strada che porta al G7 Italia passa da “Tor Vergata” con i giovani delegati del G7 Youth Summit 2017

Si è tenuta il 7 maggio pomeriggio, nella splendida cornice di Villa Mondragone dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, la cerimonia di apertura del G7 Youth Summit 2017, uno degli engagement group ufficiali del Vertice G7, organizzato in occasione del G7 Italia da Young Ambassador Society e dalla Presidenza italiana del G7 con l’obiettivo di fornire il punto di vista delle giovani generazioni e contibuire così   all’agenda del G7.

«L’innovazione sociale è il futuro delle Università. Abbiamo bisogno di generare una conoscenza aperta e interdisciplinare, al fine di promuovere tale innovazione ed un positivo cambiamento culturale e sociale. Questo l’impegno di “Tor Vergata”, fissato nella sua mission e nella sua vision a favore dello sviluppo sostenibile» così il Rettore Giuseppe Novelli ha aperto i lavori del summit il cui tema principale quest’anno sarà “Rethinking Innovation as catalyst for an inclusive, open and sustainable growth”, in linea con uno dei tre pilastri del programma di lavoro del Vertice G7.

Alla discussione hanno partecipato il Ministro Plenipotenziario Alessandro Motta, Capo Ufficio Sherpa G7/G20 del Primo Ministro; il Ministro Plenipotenziario Mauro Battocchi, Consigliere Diplomatico del Ministro dello Sviluppo Economico; Alexia Pinter, Tax partner EY Italy e Leader del programma EY Women Fast Forward; Marco Grieco, EY MED Digital Transformation Leader; Andrea Gumina, Esperto di innovazione, Digital Economy, Next Production Revolution Ufficio Sherpa G7. Gli interventi sono stati coordinati da Alberta Pelino, Presidente dell’Associazione Young Ambassadors Society (per maggiori informazioni sui temi trattati si può consultare il programma).

I 40 delegati (dal 7 al 9 maggio) rappresenteranno i propri Paesi e creeranno una piattaforma di discussionecon l'obiettivo di esprimere la propria visione e proporre idee innovative ai Primi Ministri e Capi di Stato. Durante il Summit, i delegati produrranno una relazione che verrà consegnata alla Presidenza Italiana G7 e portata sul tavolo del Vertice dei Capi di Stato e di Governo che si terrà a Taormina i prossimi 26 e 27 maggio.

Allegati