Cultura e Società Giugno 2017

Leggi gli articoli selezionati nel mese di Giugno 2017

Le témoignage glaçant des esclaves de Daech

Fonte: Le Figaro, 16 Giugno

Il mondo assiste al massacro del popolo yazida, la minoranza religiosa in territorio islamico vittima secondo le Nazioni Unite di un vero genocidio. Ridotti in schiavitù, non hanno scelta tra la sharìa e la morte. Ultimi tra gli ultimi, difesi dai curdi e dall’aviazione americana, la loro tragedia plurisecolare non ha fine.

Vedi allegato

 


 

A Paris, 350 ans d’astronomie

di Vahé Ter Minassian

Fonte: Le Monde, 21 Giugno

L’Osservatorio di Parigi, il più ragguardevole centro scientifico nel mondo dedicato all’astronomia, voluto sotto il regno del Re Sole da Colbert, che comprendeva l’utilità pratica delle osservazioni del cielo, celebra il suo 350° anniversario con un progetto di interesse storico di ristrutturazione della sua fortezza ormai decadente.

Vedi allegato

 


 

In Japan, a band of decluttering disciples

di Anna Fifield

Fonte: The Washington Post, 19 Giugno

In Giappone una filosofia minimalista ispirata al taoismo invita a liberare gli spazi domestici per purificare la mente. Il metodo “danshari”, conosciuto anche in Occidente grazie a Marie Kondo, riflette sul rapporto tra attaccamento a beni tangibili ed eccesso di informazioni che deviano il pensiero.

Vedi allegato

 


 

Grosse Auswahl für die Barbielorette

di Julia Bäher

Fonte: Frankfurter Allgemeine, 21 Giugno

 

Una Barbie di tutto rispetto ha sempre un fidanzato, ma oggi anche le bambole pensano alla carriera. E se Mattel ci racconta ancora la storia del fallimento del grande amore per Ken che non aveva voluto sposarla, sappiamo tutte che Barbie non è mai stata un’allocca , e ha sempre pensato a divertirsi.

Vedi allegato


 

 

The globalisation counter-reaction

Fonte: The Economist, 14 Giugno

 

La Prima Guerra Mondiale può essere letta come conseguenza delle tensioni e degli effetti destabilizzanti della globalizzazione che dal 1870 al 1914 portò grande prosperità, e che ora, con le crisi internazionali e le crescenti migrazioni porta un risentimento che si traduce in voti a favore di ideologie nativiste.

Vedi allegato

 


 

The global inequality of blood supplies

Fonte: The Economist, 14 Giugno

 

Il 14 Giugno è la Giornata Mondiale dei donatori di sangue. Una singola donazione può salvare anche tre vite. Questa pratica, gratuita in Occidente è meno diffusa nei Paesi poveri, non solo per le migliori condizioni di salute degli Occidentali ma anche a causa di barriere culturali.

Vedi allegato

 


 

“Multikulti is gescheitert”

di Ruud Koopmans

Fonte: Frankfurter Allgemeine, 14 Giugno

 

Il multiculturalismo è fallito in Europa. Attibuire cittadinanza alla cultura musulmana, e diritti politici ai migranti senza pretendere un adattamento da parte loro, non è il presupposto dell’integrazione, come dimostrano i dati sull’occupazione, sulle prestazioni di aiuti sociali e il radicalismo islamico. Meglio l’assimilazione.

Consulta l’articolo:

http://www.faz.net/aktuell/wirtschaft/wirtschaftspolitik/mulitkulti-ist-gescheitert-anpassung-ist-das-gebot-15055787-p4.html?printPagedArticle=true#pageIndex_4

 


 

Andy Warhol’s “first selfie” expected to fetch £7m at Sotherby’s auction

di Sherna Noah

Fonte: The Independent, 14 Giugno

Va all’asta da Sotherby il primo autoritratto dell’artista pop più famoso al mondo, che dipinse nel 1963 uno scatto per fototessera, dopo la serie di quadri di icone dello star system e di oggetti-cult della società dei mass media, regalando a chiunque i suoi famosi 15 minuti di celebrità, insieme all’aura di artista.

Vedi allegato


 

Von der Hand in den Kopf

di Maria-Anna Schulze Brüning & Stephan Clauss

Fonte: Frankfurter Allgemeine, 6 Giugno

 

La scrittura manuale è irrinunciabile anche nell’era digitale. E’ una tecnica che struttura il pensiero, fondamento delle grafie apparentemente semplificate che si insegnano nelle scuole per facilitare l’apprendimento, e che rischiano di legittimare l’abolizione progressiva della scrittura.

Consulta l’articolo:

http://www.faz.net/aktuell/feuilleton/buecher/themen/vernachlaessigte-handschrift-von-der-hand-in-den-kopf-15040947.html

 


 

Italian pipe organs, Europe’s oldest, are making a return

Fonte: The Economist, 6 Giugno

Il festival del Maggio Organistico in Umbria  sta dando nuova vita alla musica sacra barocca scritta per gli organi a canne , comparsi in Italia nel 15° secolo e accantonati per  secoli in seguito al successo della musica di Bach, eseguita dai più elaborati organi nordici.

Vedi allegato

 


 

Migrants face “hell on hearth” after being returned by EU

di Lizzie Dearden

Fonte: The Indepedent, 2 Giugno

Un programma europeo per rinforzare la protezione dei migranti e rallentare le traversate del Mediterraneo rischia di contribuire alle violazioni dei diritti umani perpetrate dalle autorità in Libia. Il tentativo disperato dell’Europa di contenere il flusso dei migranti deve constatare l’inferno che là li attende.

Vedi allegato

 


 

A l’occasion du bicentenaire de sa mort, plusieurs parutions éclairent la pensée politique de la philosophe

di Antoine de Baecque

Fonte: Le Monde, 2 Giugno

Un classico della tradizione liberale europea si ritrova nelle librerie: il pensiero politico di Mme de Staël, non compreso ai suoi tempi, si riscopre oggi di attualità per la abilità femminile di tenere in equilibrio le spinte di destra e di sinistra contro ogni estremismo.

Vedi allegato


 

 

“I become more humble the longer I was in office” Barack Obama

di Barack Obama

Fonte: The Guardian, 27 Maggio

Nessuno è immune dal cambiamento climatico, nessuno può fare a meno del cibo. La produzione alimentare è la seconda fonte di produzione di gas serra. Una agricoltura sostenibile richiede scienza e creatività e una tecnologia consapevole. La questione climatica non può essere un lusso riservato a ceti o Paesi privilegiati.

Vedi allegato

 


 

Quand l’Asie réinvente les mégapoles

di Vincent Giret & Francis Pisani

Fonte: Le Monde, 30 Maggio

Le città-mondo sono la nuova realtà della modernità, luogo di sperimentazioni democratiche e di multiple mutazioni che negli ultimi venti anni hanno trasformato le metropoli in smart cities. Mentre Internet si è materializzato nello spazio architettonico, i big data e l’intelligenza artificiale aiutano a migliorare l’ambiente.

Vedi allegato

 


 

The man trap

di Emily Bobrow

Fonte: The Economist Magazine, Giugno /Luglio 2017

Se il matrimonio è ancora un “buon affare” per gli uomini in termini di mansioni domestiche relegate alle donne, il posto di lavoro è il terreno di prova della virilità, premiata da salari più alti e promozioni, a prezzo di più ore di ufficio, e del rafforzamento dei tradizionali ruoli di genere.

Vedi allegato

 


 

Machine-learning promises to shake-up large swathes of finance

Fonte: The Economist, 25 Maggio

Le decisioni dell’intelligenza artificiale prendono il posto delle regole tradizionali dell’intermediazione finanziaria. Gli algoritmi riescono a trovare nuove strategie basate su vaste quantità di dati, individuano transazioni sospette, scandagliano in pochi secondi migliaia di contratti, prevedono le reazioni dei mercati.

Vedi allegato

Allegati