“Tor Vergata” in mostra a Maker Faire

Idee e progetti dell’Ateneo al più grande evento dedicato all’innovazione, dal 1 al 3 dicembre alla Fiera di Roma

Un berretto sensorizzato, la stampa in 3D dei tessuti umani, un naso elettronico, la misurazione delle radiazioni cosmiche: sono alcuni tra i diciassette progetti con cui “Tor Vergata” ha messo in mostra i propri talenti a Maker Faire Roma 2017, dal 1 al 3 dicembre alla Fiera di Roma, tappa italiana dell’evento mondiale dedicato all’innovazione.

L’Ateneo, presente con oltre 100 espositori per 3 giorni, è stato rappresentato da una nutrita squadra, composta da alcuni fra i più ingegnosi e produttivi gruppi di ricerca, con il coordinamento organizzativo del Professor Giovanni Saggio, del Dipartimento di Ingegneria Elettronica e Delegato del Rettore per l’evento.

“Il compito che il Rettore mi ha affidato interpreta una visione strategica del nostro Ateneo – ha raccontato il Professor Giovanni Saggio, presente in fiera nella doppia veste di Delegato al Coordinamento organizzativo e di Referente Scientifico per il progetto ACQVA – che è quella spinta verso il futuro, sia in chiave di ricerca che di sviluppo tecnologico, e di apertura verso il territorio, le imprese, la società. Arriviamo in Fiera dopo un lavoro preparatorio di mesi, gratificato dall’alta partecipazione di importanti gruppi di ricerca della nostra università e dallo straordinario livello qualitativo dei progetti. La presenza di “Tor Vergata” sarà massiccia grazie all’incessante impegno di tutte le persone a vario titolo coinvolte, e le migliaia di visitatori attesi in Fiera potranno scoprire da vicino grandi novità e invenzioni”.

I progetti targati “Tor Vergata” hanno portato esempi concreti dell’applicazione di tecnologie innovative di rilievo a beneficio dei visitatori comuni, dei media, degli studiosi presenti e di esperti dedicati allo sviluppo delle imprese.

I campi di studio messi in mostra sono stati ampiamente multidisciplinari: disabilità, giovani, natura, robotica, mobilità sono alcuni dei macro-temi entro i quali è possibile riunire i tanti progetti dell’Ateneo.

Nello specifico, si tratta di progetti pensati per:

  • la persona: sistemi di ausilio per l'autonomia dei disabili (ACQVA); per misura e valutazione dell'attività motoria per la sanità e per lo sport (Movit); di monitoraggio delle condizioni in ambiente familiare (RF-sensing); di stampa 3D dei tessuti umani (Nemo); di qualità dell'aria (E-Nose)
  • i giovani: tecnologie innovative di controllo dell'attività online (Insideout); giochi di costruzione autoprodotti in stampa 3D (Sixxi); la realtà aumentata per l’orientamento universitario (My Camp)
  • la natura: monitoraggio dell'attività solare (EST); delle radiazioni cosmiche (Nemesys); dei terreni (Frozen); dei parametri vitali degli animali (Wiguana); per un orto in casa personale (Orto 2.0)
  • i robot: per l'interazione con i robot (Lu4r); per manipolatori antropomorfi (Marte); per strutture a cambiamento di forma per robotica e architettura (Tensegrity)
  • la mobilità: nuovi prototipi di vettura con la Formula SAE (STV)

“Una volta di più – ha commentato il Rettore di “Tor Vergata” Giuseppe Novelli, che ha fortemente promosso e stimolato la partecipazione dell’Ateneo alla manifestazione – raccontiamo una università positiva, una università che funziona, che produce risultati, che stimola il mondo delle imprese e degli stakeholder con soluzioni innovative e dalle molteplici applicazioni. Siamo fieri di esprimere il nostro essere una istituzione capace di offrire un contributo per il progresso della società e l’avanzamento della scienza, come dimostriamo anche in occasioni come questa, dove sono solo le idee a parlare, dove i talenti sono protagonisti”.

E all’interno della manifestazione, per il secondo anno consecutivo, anche il contest MaketoCare, promosso da Sanofi Genzyme. «L'università funziona - ha commentato il Rettore Giuseppe Novelli, Presidente del Comitato di Valutazione di MakeToCare – su questo non c'è dubbio. Sydney Brenner, premio Nobel per la Medicina, molti anni fa ha detto: “Voglio finanziare la ricerca dei giovani perché sono ignoranti”. Cosa vuol dire? Che le cose più belle e le cose innovative le fanno coloro che non sono condizionati da ricerche pregresse. E questo è il messaggio più importante che oggi lanciamo».

In allegato il comunicato stampa della premiazione del contest. Per saperne di più, i servizi de Il Messaggero e Wired

I progetti in mostra:

ACQVA- AUSILI DI CONTROLLO PER MIGLIORARE LA QUALITÀ DELLA VITA IN AUTONOMIA

Il Dipartimento di Ingegneria Elettronica dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” presenta ACQVA - AUSILI DI CONTROLLO PER MIGLIORARE LA QUALITÀ DELLA VITA IN AUTONOMIA, un progetto innovativo finalizzato a realizzare un nuovo sistema, di uso intuitivo e a basso costo, che ha l’obiettivo di aumentare l’autonomia funzionale delle persone con disabilità o difficoltà motorie (PDDM), nel compiere attività quotidiane, in ambiente domestico e lavorativo. Il progetto è stato sviluppato in collaborazione con la Topnetwork Spa, azienda specializzata nel settore della consulenza informatica.

Scopri di più nella scheda dedicata 


DEVICE - FREE RF SENSING SYSTEM

Il progetto DEVICE- FREE RF SENSING SYSTEM della Macroarea di Ingegneria dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” consiste in un sistema di monitoraggio delle attività umane basato su una metodologia innovativa che analizza il canale di propagazione radio con cammini multipli.

Scopri di più nella scheda dedicata


E-Nose, SISTEMA OLFATTIVO ARTIFICIALE UTV

Il Dipartimento di Ingegneria Elettronica in collaborazione con il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Chimiche dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” presenta il progetto E-NOSE UTV – SISTEMA OLFATTIVO ARTIFICIALE.

Scopri di più nella scheda dedicata


EST, TELESCOPIO SOLARE EUROPEO

Il Dipartimento di Fisica della Macroarea di Scienze MM.FF.NN. dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” presenta il progetto EST- TELESCOPIO SOLARE EUROPEO, proposto in modello 3D, con video in realtà aumentata.

Scopri di più nella scheda dedicata


FROZEN

Dal Dipartimento di Ingegneria Civile e Ingegneria Informatica dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” nasce FROZEN, un progetto finanziato da Filas-Lazio Innova che riguarda lo sviluppo di un prototipo di una cella triassiale per effettuare prove su terreni artificialmente congelati, al fine di ottimizzare la tecnica AGF.

Scopri di più nella scheda dedicata


INSIDE OUT

Dal Gruppo SAG (Semantic Analytics Group) della Macroarea di Ingegneria dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, in collaborazione con l’Università di Berna e La Sapienza e la Reveal s.r.l., nasce il progetto InsideOut, una piattaforma web che sfrutta tecniche di Social Web-Mining per individuare forme di stress degli adolescenti monitorando le loro attività sui Social.

Scopri di più nella scheda dedicata


LU4R-ADAPTIVE SPOKEN LANGUAGE UNDERSTANDING FOR (4) ROBOTS

La Macroarea di Ingegneria dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” ha sviluppato LU4R-ADAPTIVE SPOKEN LANGUAGE UNDERSTANDING FOR (4) ROBOTS, un progetto che propone un sistema per l'interpretazione di comandi, dipendente da fenomeni linguistici e dall'ambiente percepito.

Scopri di più nella scheda dedicata


MARTe: FROM PLASMA FUSION TO ROBOTICS

Il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ingegneria informatica dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” nasce il progetto MARTe: FROM PLASMA FUSION TO ROBOTICS, una nuova architettura di controllo real- time utilizzata per il test del plasma nei tokamak (reattori per la fusione nucleare): hardware e software dedicati per il controllo real time di un manipolatore con sistema di visione.

Scopri di più nella scheda dedicata


MOVIT SYSTEM G1

La Macroarea di Ingegneria dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, in collaborazione con Captiks s.r.l. (spin off dell’Ateneo), presenta il progetto MOVIT SYSTEM G1, un innovativo sistema indossabile per la misura dell'ergonomia di una postazione di lavoro e per la misura del movimento. Si tratta di un sistema wireless, facile da usare per la misura e per l’analisi dei movimenti.

Scopri di più nella scheda dedicata


MY CAMP

L’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” presenta MY CAMP, un progetto che consente di orientare in modo innovativo i futuri studenti nella scelta dei percorsi di studio. Il progetto MY CAMP permette infatti agli studenti delle Scuole secondarie di secondo grado d’Italia di avere informazioni sull’offerta formativa e sulle eccellenze dell’Ateneo “Tor Vergata” attraverso l’utilizzo della realtà aumentata direttamente su smartphone/tablet.

Scopri di più nella scheda dedicata 


NEMESYS-Neutron Effects on MEMory SYStem

NEMESYS-Neutron Effects on MEMory SYStem è un progetto sperimentale ideato da otto studenti, in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Elettronica dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, che partecipa al programma REXUS/BEXUS.

Scopri di più nella scheda dedicata


NeMO

Il Dipartimento di Ingegneria Industriale e il Dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” presentano NeMO (New Materials for Optoelectronics - Stampa 3D per ingegneria tissutale in campo biomedico). Il progetto è finalizzato a realizzare scaffold di dimensioni micrometriche mediante polimerizzazione con laser ultravioletto o un processo di stampa 3D microstereolitografico.

Scopri di più nella scheda dedicata 


ORTO 2.0

Dall’idea di sei studenti dei Laboratori Prepararsi al Futuro della Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” nasce il progetto ORTO 2.0.
Premiata da CoopUp di ConfCooperative Roma e Prepararsi al Futuro di NeXt, Orto 2.0 è un’applicazione e piattaforma digitale che offre la possibilità di possedere e gestire un orto personale a chiunque, con il fine ultimo di avere prodotti freschi e di qualità sulle proprie tavole.

Scopri di più nella scheda dedicata


STV-SCUDERIA TOR VERGATA

Dalla Macroarea di Ingegneria dell'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" nasce STV-SCUDERIA TOR VERGATA, il team ufficiale per la Formula SAE. La Formula SAE è una competizione internazionale di design ingegneristico, organizzata dalla SAE International dal 1981 e aperta agli studenti universitari.

Scopri di più nella scheda dedicata


SIXXIGames

Il Dipartimento di Dipartimento di Ingegneria Civile e Ingegneria Informatica dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” presenta SIXXIGames, un catalogo di giochi di costruzioni, innovativi e scientifici, da autoprodurre o prodotti “on demand” con la stampa 3D.

Scopri di più nella scheda dedicata


TENSEGRITY STRUCTURES WITH ANTAGONIST SUPERELASTIC CABLES

Il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ingegneria Informatica dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” presenta il progetto TENSEGRITY STRUCTURES WITH ANTAGONIST SUPERELASTIC CABLES. Il progetto prevede la simulazione e la realizzazione di un modello sperimentale di struttura tensegrity a cambiamento di forma, azionata da coppie di cavi antagonisti in nitinolo, una lega a memoria di forma di nichel e titanio.

Scopri di più nella scheda dedicata


WIGUANA

Dalla Macroarea di Ingegneria dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” nasce WIGUANA, il sistema integrato non invasivo per il monitoraggio dei parametri vitali degli animali. WIGUANA è un sistema a basso costo ed altamente integrato per il monitoraggio delle specie animali selvatiche.

Scopri di più nella scheda dedicata

Di seguito alcuni video e servizi relativi alla manifestazionewww.hiteg.uniroma2.it/video/SusannaCamusso-Berretto.mp4 www.hiteg.uniroma2.it/video/SusannaCamusso-Acqua&Movit.mp4, il servizio di Italpress e l’intervista al Prof. Saggio su Rainews24

 

Allegati