Da “Tor Vergata” a Mosca, grazie alla perovskite

L’innovativo materiale è uno dei perni del lavoro fatto e dei riconoscimenti conseguiti dal prof. Di Carlo, sui quali nei giorni scorsi è tornato anche il Sole 24 Ore

L’Università Nust-Misis, vicinissima allo storico parco di Mosca, ospita il laboratorio in cui Aldo Di Carlo, docente dell’Università di Roma “Tor Vergata”, svilupperà il progetto per la creazione di pannelli solari di grandi dimensioni basati su perovskite. Progetto che quasi un anno fa ha vinto un finanziamento nell'ambito del programma Megagrant del Ministero della Pubblica Istruzione russo e sul quale nei giorni scorsi è tornato anche il Sole 24 Ore , intervistando il prof. Di Carlo (qui il podcast dell’intervista: http://www.radio24.ilsole24ore.com/programma/altro-pianeta/vergata-gorky-park-155111-gSLAH07AuC).

Facendo un passo indietro, ricordiamo come lo scorso dicembre il progetto della National University of Science and Technology MISIS (NUST MISIS) di Mosca dal titolo "Pannelli solari semitrasparenti di grandi dimensioni con l'utilizzo di architetture perovskite stabili", guidato dal prof. Aldo Di Carlo (Professore Ordinario di Optoelettronica e Nanoelettronica presso l'Università di Roma "Tor Vergata"), sia risultato vincitore del sesto concorso nell’ambito del Programma “Mega-Grants”, promosso dal Ministero dell'Educazione e della Scienza della Federazione Russa.

Le perovskiti metallo-organiche hanno consentito la realizzazione di materiali rivoluzionari di maggiore efficienza nella trasformazione dell’energia solare in energia elettrica, aprendo la strada alla creazione di pannelli solari adattabili a superfici curve e persino a finestre.

Il prof. Aldo Di Carlo ha conseguito risultati importanti proprio nel settore delle celle solari di grandi dimensioni basate su perovskiti, risultati riconosciuti sia dal mondo scientifico sia dalle realtà imprenditoriali. Gli esiti della sua ricerca sono stati utilizzati per la creazione di sette società che lavorano nel settore delle tecnologie dell'informazione e dell'energia, alcune delle quali promuovono partnership tra organizzazioni private e pubbliche.

Attualmente sono attivi quattro laboratori finanziati dal Programma Mega-Grants, che operano presso NUST MISIS, guidati da scienziati leader a livello mondiale:

Superconducting Metamaterials Laboratory (Professor Alexey Ustinov);

Laboratory of Inorganic Nanomaterials (Professor Dmitry Goldberg);

Laboratory for the Modeling & Development of New Materials (Professor Igor Abrikosov);

Hybrid Nanostructure Materials Laboratory (Professor Yuri Estrin).

Ogni laboratorio ha raggiunto risultati di ricerca promettenti e ricevuto fondi per continuare il proprio lavoro.