Seed Science per la formazione nei Paesi in via di sviluppo

Il coordinatore del progetto è stato ricevuto dall’ambasciatore italiano in Ghana

Nella giornata di ieri, 10 dicembre, il coordinatore del progetto Seed Science, Michele Raggio, e il manager dei progetti di Patriots Ghana, Emmanuel Ato Yamoah, sono stati ricevuti dall’Ambasciatore d’Italia in Ghana, Giovanni Favilli. Il Ghana è uno dei Paesi, insieme al Kenya, l’Uganda e la Tanzania, in cui è stato avviato Seed Science, un progetto non profit, finanziato dall’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” e dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e di cui Patriots Ghana è il partner principale. Il progetto si propone di migliorare l’istruzione e quindi la qualità della vita delle popolazioni in Paesi in via di sviluppo: insegnanti di scienze professionisti faranno formazione di insegnanti di scienze locali, con l’obiettivo di mostrare loro un diverso metodo di insegnamento che punti a far ragionare gli studenti attraverso esperimenti scientifici. Kit di materiali per poter fare esperimenti a lungo termine saranno lasciati alle scuole partner e selezionati insegnanti locali formeranno a loro volta insegnanti nelle loro comunità. In questo modo si formerà un network di insegnanti di scienze di alto livello.
Lo sviluppo di questi educatori locali e il costo molto basso dei materiali per gli esperimenti rendono il progetto altamente sostenibile.

Per maggiori info: https://seedscience.it