Una banca dati per combattere le malattie ereditarie della retina

Il prof. di “Tor Vergata” Andrea Cusumano coordina il progetto pilota

Andrea Cusumano, professore di Oftalmologia all’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” e Presidente della Onlus Macula&Genoma Foundation, coordinerà un progetto pilota per lo sviluppo di una banca dati, senza precedenti nel mondo, per le malattie ereditarie della retina, paragonabile a quella già esistente nell’ambito dei trapianti. Un database virtuale che conterrà tutte le informazioni sugli occhi dei pazienti, dalla capacità visiva alle immagini della retina fino alla firma molecolare e genetica dell’occhio, con dati relativi a geni importanti per il corretto funzionamento della retina. La banca dati, oltre che per la ricerca, sarà utile per capire quanti dei pazienti coinvolti siano potenzialmente candidabili alle terapie innovative, specie in ambito di terapia genica. “Il fine della banca dati – afferma il prof. Cusumano a Repubblica – è quello di rendere disponibili ai pazienti in tempo reale tutte le terapie esistenti e adatte a trattare le diverse patologie retiniche ereditarie con la terapia genica ma non solo visto che esistono altri modelli terapeutici in continua evoluzione, come ad esempio le cellule staminali”.

Il progetto, coordinato dalla Macula&Genoma Foundation, nasce in collaborazione con l'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti (ONLUS-APS) - Presidenza Nazionale e si gioverà dell’expertise e dell’eccellenza di istituti di ricerca quali la Fondazione Policlinico Gemelli IRCCS, (Benedetto Falsini, referente per l'ambulatorio di genetica oftalmica), e la Fondazione Santa Lucia di Roma, (Emiliano Giardina, Direttore Laboratorio di Medicina Genomica).

Allegati