Il ministro Tria apre la Conferenza Economica Internazionale di Villa Mondragone

Inaugurazione con il Rettore Novelli e il Presidente della Fondazione Economia Paganetto

Si è aperta questa mattina la trentunesima edizione della Conferenza Economica Internazionale di Villa Mondragone, organizzata dalla Fondazione Economia dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, in collaborazione con Villa Mondragone Economic Development Association.

All’inaugurazione di questo ormai consueto appuntamento, che quest’anno è incentrato sul tema “Capitalismo, Cambiamenti globali, Sviluppo Sostenibile e futuro della Globalizzazione”, erano presenti il Rettore di “Tor Vergata”, Prof. Giuseppe Novelli, il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Prof. Giovanni Tria e il Presidente della Fondazione Economia, Prof. Luigi Paganetto, che organizza l’evento.

“Lo sviluppo sostenibile è la missione della nostra Università – ha dichiarato il prof. Novelli nel suo intervento di saluto – “Tor Vergata” si impegna a rendere il paradigma della sostenibilità centrale per tutte le sue attività, pienamente in linea con l’Agenda 2030 e con gli obiettivi di sviluppo sostenibile definiti dalle Nazioni Unite. Abbiamo bisogno di una visione a più lungo termine con una prospettiva di sviluppo sostenibile. È tempo di agire per la futura globalizzazione positiva”.

L’iniziativa è stata pensata come uno strumento per creare, nel corso degli anni, un network internazionale sui temi dello sviluppo e, in particolare, su innovazione, tecnologia e sviluppo sostenibile.

L’evento, che nel tempo ha assunto i caratteri di un appuntamento scientifico-istituzionale di grande rilievo su temi economici internazionali d’attualità, vede anche quest’anno la partecipazione di autorevoli economisti e rappresentanti di Istituzioni economiche nazionali e internazionali.

I lavori proseguiranno mercoledì 26 nella sede della Facoltà di Economia di Tor Vergata e giovedì 27 presso la Farnesina, dove sono previsti gli interventi del Capo del Dicastero, Ministro Enzo Moavero Milanesi e delViceministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, Lorenzo Fioramonti.