UNYD: Giulia Parenti, giovane delegata delle Nazioni Unite

Laureata in Global Governance a Tor Vergata rappresenterà i giovani italiani alle Nazioni Unite

Si è conclusa da poco la selezione della terza edizione del programma UNYD (United Nations Youth Delegate) Italy 2019-20, progetto incluso nell’ambito del Workd Programme of Action for Youth delle Nazioni Unite, iniziativa che consente ai giovani tra i 18 e i 30 anni di diventare delegati del proprio Paese e rappresentarne l’interesse presso le principali conferenze ONU.

Tra i due giovani selezionati per l’Italia spicca il nome della brillante Giulia Parenti, laureata con 110 e lode in Global Governance all’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” e in seguito fondatrice e promotrice del Global Governance B.A. Alumni Association, associazione che promuove lo spirito e il valore del corso in ambito professionale.

Nei prossimi mesi i Giovani Delegati saranno impegnati nella preparazione della 74esima Assemblea Generale delle Nazioni Unite, si faranno portavoce della nuova generazione e saranno promotori delle attività dell’ONU tra gli studenti italiani. Tra gli obiettivi del Programma infatti c’è proprio quello di stimolare e contribuire allo sviluppo di politiche nazionali ed internazionali incentrate sui giovani, partendo dall’ascolto dei loro bisogni e delle loro motivazioni e renderli partecipi e protagonisti del cambiamento.

La SIOI, in qualità di Associazione Italiana per l’ONU, in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, si è fatta promotrice, dal 2017, dell’attuazione del Programma in Italia.