Grande affluenza per il consueto Open Day

Il 13 febbraio si è svolto l’Open Day annuale rivolto a tutti gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado

Di nuovo un grande successo per l’Open Day, l’appuntamento organizzato con cadenza annuale per tutti gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, che quest’anno ha registrato la presenza di oltre 2000 persone.

Durante la mattinata sono stati messi a disposizione dei visitatori desk informativi di ogni area e postazioni con i vari servizi offerti dall’Ateneo tra i quali il Centro Linguistico, il Centro di Lingua e Cultura Italiana, gli alloggi, LazioDisco, Porta Futura Lazio, Agevola, il Museo di Archeologia per Roma, Erasmus, Informazioni tasse e immatricolazioni, nonché aule adibite alle attività dei dimostratori che hanno presentato progetti di ricerca e attività di laboratorio.

In tre aule si sono alternate le presentazioni delle 6 aree, svolte in presenza e in diretta streaming dalle 09:30 alle 12:30, per consentire a tutti i visitatori registrati singolarmente e non come gruppo scuola, di seguire l’Offerta Formativa.

Per le classi e gruppi scuola è stato riservato un percorso differenziato: ulteriori aule a loro dedicate per la presentazione delle aree, tour guidato           dei desk informati e dimostrativi, seminari pomeridiani del Progetto UNILAB e, infine, presentazione di tutte le procedure amministrative e didattiche relative al mondo universitario nel suo complesso. Alle scuole che hanno scelto di seguire questi percorsi e di trattenersi sino al pomeriggio è stato offerto un box lunch. Hanno partecipato 15 scuole per un totale di 869 studenti di cui circa 200 da fuori regione.

Lo staff orientamento si è avvalso per la realizzazione dell’evento della collaborazione di circa 50 studenti part-time, precedentemente formati e istruiti sulle singole mansioni nonché degli uffici dell’Ateneo quali il Centro di Calcolo, la Logistica, il Servizio Prevenzione e Protezione, Servizio di Vigilanza, Servizio pulizia e facchinaggio oltre a tutti i colleghi che a vario titolo hanno partecipato.

 

A cura dell’Ufficio Stampa d’Ateneo