Disturbi della deambulazione nei bambini

Pubblicato su Pnas uno studio che dimostra la necessità di intervenire entro i primi due anni di vita

Uno studio, coordinato dalla Fondazione Santa Lucia IRCCS con il supporto scientifico dell’Università di Roma “Tor Vergata”, l’Ospedale Policlinico Casilino di Roma, l’Istituto di Pediatria di Mosca e l’Università di Messina, pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Science (PNAS), ha mostrato la finestra di apprendimento dei pattern utili alla deambulazione, sottolineando l’importanza della Neuroriabilitazione precoce per aumentare significativamente le probabilità di recupero.

Lo studio ha compiuto un passo importante nelle possibilità di intervento precoce attraverso la Neuroriabilitazione di disturbi della deambulazione nei bambini, come quelli della Paralisi Cerebrale Infantile.

Grazie al lavoro diretto dal Prof. Francesco Lacquaniti del Dipartimento di Medicina dei Sistemi dell’Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" e responsabile di ricerca alla Fondazione Santa Lucia IRCCS, con il prezioso contributo del Dott. Piermichele Paolillo responsabile della Neonatalogia dell’Ospedale Policlinico Casilino di Roma e della Dott.ssa Irina Solopova dell’Accademia delle Scienze di Mosca, è stato possibile ricostruire i precursori della locomozione già nel bambino piccolo, identificando i pattern motori tipici dello sviluppo normale. I risultati dello studio offrono dei solidi parametri per poter diagnosticare precocemente un disturbo dello sviluppo neuromotorio e iniziare tempestivamente un percorso di Neuroriabilitazione appropriato che aiuti a prevenire e correggere il disturbo locomotorio.