Al Policlinico Tor Vergata inaugurata la nuova TC Revolution

(Data ultima modifica: 10/06/2019, Data pubblicazione: 10/06/2019, Autore: Pubblicato a cura della Redazione Web)
 
La prima in Italia con “Spectral Imaging”
 

È stata inaugurata oggi al Policlinico Tor Vergata, alla presenza dell’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato, della direttrice generale del PTV Tiziana Frittelli e del Rettore dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” Giuseppe Novelli, la prima TC Revolution d’Italia, il sistema di tomografia computerizzata più evoluto disponibile sul mercato, dotata di ‘Spectral Imaging’, una tecnica che consente la caratterizzazione dei tessuti corporei normali e patologici con significativi vantaggi clinici sia nelle patologie oncologiche che in quelle cerebrovascolari.

La TC è dotata, inoltre, di un nuovo iniettore a pompa peristaltica in grado di minimizzare i rischi da rottura del vaso durante l’iniezione del mezzo di contrasto. Il mezzo di contrasto sarà scaldato fino ad arrivare a temperatura corporea durante l’iniezione per ridurre il disagio per il paziente che si sottopone a questi esami impegnativi dal punto di vista psicologico.

Sempre a questo scopo particolare è stata inoltre posta nella decorazione della sala con una gigantografia del Parco degli Acquedotti per ricreare uno scenario suggestivo rendendo l’ambiente più confortevole e in grado di ridurre l’ansia del paziente con una sedazione naturale.

Un dettaglio importante considerati i numeri dello screening radiologico del Policlinico Tor Vergata dove nel 2018 sono stati studiati con la TC 30.118 pazienti, per un totale di 43.211 prestazioni, e con la RM 9.771 pazienti, per un totale di 11.371 prestazioni.

Prosegue il rinnovamento del parco tecnologico della Diagnostica per Immagini del PTV: a fine 2018 è stata installata una nuova risonanza magnetica da 3 Tesla (RM 3T), apparecchiatura all’avanguardia gold standard per tutte le patologie neurologiche e per lo studio delle neoplasie prostatiche (il PTV è l’unico ospedale pubblico del Lazio che dispone di questa tecnologia insieme all’Istituto Regina Elena) e sono stati sostituiti 4 ecotomografi ormai datati con altrettanti di ultimissima generazione. Entro l’estate 2019, inoltre, verranno installate altre due TC a 128 strati per i pazienti ricoverati e per il PS in sostituzione di quelle attuali che risalgono al 2004 e al 2008.


StampaSu