La Nostra Storia, Il Nostro Futuro

(Data ultima modifica: 01/08/2019, Data pubblicazione: 01/08/2019, Autore: Pubblicato a cura della Redazione Web)
 
Art Bonus: con “Tor Vergata” per la Villa delle "Terme degli stucchi dipinti"
 

 

L’Ateneo di “Tor Vergata” aderisce al programma di incentivi al mecenatismo culturale Art Bonus: cittadini e imprese possono aderire alla campagna straordinaria di raccolta fondi, godendo di un credito di imposta del 65%, per le attività di recupero e restauro della Villa delle “Terme degli stucchi dipinti”, sito archeologico rinvenuto nel territorio compreso tra via Galvano della Volpe e via di Passolombardo, area limitrofa al Campus, nel Municipio VII di Roma Capitale.

Dal 2014, in questo sito, l’Università conduce attività di scavo didattico e di ricerca attraverso l’azione costante di docenti e ricercatori del Dipartimento di Storia, patrimonio Culturale, Formazione e Società.

Le attività di indagine, condotte unitamente con la Soprintendenza Speciale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Roma, sono state finanziate attraverso una pluralità di fondi derivanti da diversi progetti di ricerca del Dipartimento e dall’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro.

PER AVVIARE LA CAMPAGNA DI SCAVO 2019 OCCORRONO NUOVI FINANZIAMENTI:

TUTTI POSSONO DIVENTARE MECENATI CON ART BONUS.

Cos’è Art Bonus

Art Bonus è il programma di incentivi al mecenatismo culturale a favore del patrimonio pubblico, rivolto ad aziende e persone fisiche. L’Art Bonus consente un credito di imposta pari al 65% dell’importo donato a chi effettua erogazioni liberali a sostegno del patrimonio culturale pubblico italiano.

La misura è stata introdotta dall’art. 1 del D.L.31/05/2014, n. 83 “Disposizioni urgenti per la tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo”, convertito con modificazioni in Legge n. 106 del 29/07/2014 e s.m.i.

Chi effettua erogazioni liberali in denaro per il sostegno alla cultura, come previsto dalla legge, può godere di importanti benefici fiscali sotto forma di credito di imposta.

Tutti i dettagli sull’Art Bonus sono consultabili sul portale nazionale dedicato

Il vantaggio fiscale

Anche una piccola erogazione liberale permette di sostenere il patrimonio artistico e culturale pubblico e offre al donatore concreti vantaggi fiscali: donare 100 costa in realtà solo 35; il 65% dell’importo donato si recupera con il credito di imposta.

Per un approfondimento dei benefici fiscali è consultabile il portale istituzionale Art Bonus

Come donare

Al fine di rendere tracciabile la donazione, le erogazioni liberali dovranno essere effettuate esclusivamente attraverso bonifico sul conto bancario dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” indicando le generalità e il codice fiscale di chi effettua la donazione ed usufruirà, quindi, dell’agevolazione:

Beneficiario: Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”

Codice IBAN: IT26X0200805168000400695175

Causale: Donazione Art Bonus per interventi di manutenzione, protezione e restauro di beni culturali pubblici riguardanti il sito archeologico «Villa delle “Terme degli stucchi dipinti”» - Nome e Cognome (o Ragione Sociale) - Codice Fiscale (o Partita IVA) del mecenate

Pubblicità dell’atto di mecenatismo

Se si desidera che il proprio nome compaia nella lista dei donatori che sarà pubblicata sul sito istituzionale dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” nonché sul portale www.artbonus.gov, occorre specificarlo sottoscrivendo la dichiarazione scaricabile in fondo alla pagina. È poi necessario inviare copia della dichiarazione all’indirizzo di posta elettronica: artbonus@fundraising.uniroma2.it. In caso contrario, la donazione sarà automaticamente considerata anonima.

Perché la Villa delle “Terme degli stucchi dipinti”

La campagna di scavo 2019 prevede l’indagine della parte meridionale del complesso, la messa in sicurezza degli ambienti e delle pareti rinvenute, il recupero dell’ultima parte del crollo del soffitto e delle pareti dell’ambiente triclinium. Ulteriori e successivi interventi di recupero riguarderanno il restauro dei pavimenti in marmo e a mosaico e delle pareti affrescate rinvenute in situ, con la tecnica della pittura a fresco e a semi fresco.

L’Ateneo ritiene che la prosecuzione dell’attività di scavo, oltre che rispondere alle due tradizionali e istituzionali missioni dell’università, didattica e ricerca, rappresenti anche un’occasione di fare concretamente Terza Missione, generando ricadute positive per il territorio e la comunità.

Per conoscere la Villa delle Terme degli stucchi dipinti

Dettagli del progetto sul portale nazionale Art Bonus

Contatti

 


StampaSu