Due studenti di “Tor Vergata” partecipano a “The Future Makers” 2018

Giacomo Paolelli e Federica Regoli sono gli studenti del nostro Ateneo selezionati per partecipare al prestigioso percorso di formazione dei leader del futuro

È in corso di svolgimento a Milano la terza edizione di “The Future Makers”, progetto formativo organizzato da The Boston Consulting Group (BCG), azienda di consulenza manageriale, che da lunedì 14 a giovedì 17 maggio sta ospitando nei suoi uffici 100 fra i migliori studenti dai 23 ai 26 anni, rappresentativi delle università più prestigiose d’Italia e d’Europa. L’obiettivo dell’iniziativa è quello di offrire ai ragazzi gli strumenti per rafforzare la loro leadership e prepararli a essere voci autorevoli della futura classe dirigente italiana.
Per “Tor Vergata” sono stati selezionati con il supporto del Rettore Giuseppe Novelli, due studenti del Master of Science in Business Administration presso il nostro Ateneo: Giacomo Paolelli e Federica Regoli. Gli studenti sono stati scelti non solo sulla base del loro curriculum scolastico, ma anche della loro passione, della capacità di introspezione e comprensione dei grandi fenomeni.
Quattro giorni di confronto e riflessioni con i rappresentanti della business e social community italiana e internazionale guidati da oltre 30 esperti di BCG. Tra le figure autorevoli dell’economia, della ricerca e della cultura chiamate a tenere gli incontri: il fondatore di Candy Crush Riccardo Zacconi, gli amministratori delegati di ENI e KIKO Claudio Descalzi e Cristina Scocchia, il direttore scientifico dell'Istituto Clinico Humanitas Alberto Mantovani, e molti altri.
Un progetto dal forte impatto: il 93% dei partecipanti delle prime due edizioni ha oggi un impiego e come ha dichiarato Giuseppe Falco, Amministratore Delegato di The Boston Consulting Group Italia, Grecia e Turchia: “The Future Makers è un’iniziativa formativa che continua ad avere un grande impatto sulla crescita professionale e personale dei giovani. Tra i partecipanti delle edizioni precedenti, che hanno terminato gli studi, oltre il 90% ha trovato lavoro. Anche quest’anno saranno quattro giorni intensi, in cui approfondiremo tematiche al cuore dello sviluppo della nostra società: dal digitale alla trasformazione del mondo industriale, dalle principali sfide dell’economia della cultura e della creatività fino alla ricerca scientifica.