Amazon Innovation Award 2018

L'innovazione della robotica è la sfida con la quale si confronteranno gli studenti di ingegneria dell'Università di Roma "Tor Vergata"

Tecnologia, robotica e innovazione. Queste le parole chiave dell'Amazon Innovation Award 2018. Presentato a Roma presso l’Aula Convegni della Macroarea di Ingegneria dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, dopo le tappe ai Politecnici di Milano e Torino, si tratta del premio istituito dal colosso americano dell'e-commerce per incoraggiare gli studenti universitari a formulare progetti innovativi per migliorare la consegna dei prodotti acquistati online. In palio un viaggio premio alla sede centrale di Seattle nel 2019.

Il nostro Ateneo partecipa per la seconda volta all'iniziativa e questa volta sono circa 150 gli studenti romani coinvolti. "L’Amazon Award è un’eccellenza nell’ambito delle collaborazione tra Università e Azienda – ha detto il prof. Max Schiraldi – La definiamo una ‘best practice’, grazie alla quale gli studenti si confrontano con un caso aziendale reale. Ci sono l’aspetto creativo, che li spinge a tirare fuori qualcosa di nuovo grazie al loro ingegno, e l’aspetto di team working: si lavora a scadenze fisse, in gruppo, con tutti gli stess conseguenti. E’ un bell’allenamento in previsione di quello che, un giorno, potrebbe accadere in azienda. E’ bello anche vedere come le scuole di ingegneria più importanti d’Italia – la nostra e quelle di Milano e Torino – formino i ragazzi in maniera omogenea, coerente e strutturata, dando loro la possibilità di parlare la stessa lingua, da un punto di vista ingegneristico, pur avendo fatto percorsi differenti”. “Il nostro Ateneo ha da molti anni una collaborazione aperta con Amazon dal lato placement/recruitment – ha concluso Schiraldi – e grazie all’Amazon Award sono due anni che la portiamo anche sul lato didattica: è una cosa molto interessante”.

"Stiamo cercando soluzioni innovative, senza dare un indirizzo preciso, per lasciare spazio alla creatività e all'immaginazione degli studenti", ha osservato infine Fabio Giordano Paglionico, di Amazon.

Gli studenti lavoreranno in gruppi di cinque e dovranno presentare i progetti in tempi brevi, entro dicembre. La premiazione del gruppo vincitore è prevista all'inizio del 2019.