Prepararsi al Futuro: giovani a lezione a “Tor Vergata”

Lunedì 10 dicembre ore 9:30 – Auditorium “Ennio Morricone”, Macroarea di Lettere e Filosofia – Via Columbia, 1

Proseguono gli incontri con gli studenti, nati da una collaborazione tra l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” e Piero Angela. Lunedì 10 dicembre due nuovi appuntamenti: alle 9:30 Piero Angela affronterà il tema della Comunicazione; alle 11:00 Alberto Siracusano parlerà di Benessere della mente.

La comunicazione – Piero Angela

Il meccanismo più efficace nella comunicazione delle notizie ha una regola fondamentale: partire da un'emozione e poi passare ai dati, cioè al contenuto razionale. Studi di psicologia ci dicono che l’emozione fissa il ricordo del dato razionale o semplicemente di un certo dato oggettivo, storico, individuale. Tutti ci ricordiamo dove eravamo e cosa facevamo quando furono colpite le torri gemelle a New York. Viviamo in una “echo chamber” planetaria nella quale ascoltiamo soltanto gli echi delle informazioni di cui siamo già impregnati. Tutto ciò sembra la fine della dialettica costruttiva, fondata su numeri, evidenze, dati verificati da fonti indipendenti.

Benessere della mente – Alberto Siracusano

Il termine comunicazione è oggi quasi sostituito da quello di connessione. Il concetto di connessioni rimanda ad una “intima unione fra due o più cose”. Il benessere mentale si lega intrinsecamente al concetto di connessione, sia perché il nostro cervello lavora tramite connessioni sinaptiche e neuronali, ma anche perché la salute e il benessere mentale si sviluppano all’interno di un contesto di connessioni dinamiche, relazionali, affettive, empatiche. In che modo l’uso dei social networks incide sul nostro benessere mentale. Vivere nella rete crea una coscienza “connessa” e una “memoria condivisa”. Tutto ciò può aiutare la crescita della nostra identità o al contrario costituire una palude tecnologica affettiva.