Prova di conoscenza della lingua italiana per cittadini non comunitari richiedenti visto per studio

La prova si svolgerà il 02 settembre 2019

Chi deve sostenere la prova

Tutti gli studenti non comunitari residenti all’estero richiedenti visto per studio, a meno che non scelgano un corso interamente in inglese, devono sostenere una prova di conoscenza della lingua italiana.

Non devono sostenere la prova di conoscenza della lingua italiana gli studenti:

  • che hanno conseguito il diploma di scuola superiore nelle scuole italiane statali e paritarie all'estero;
  • in possesso di uno dei titoli finali di Scuola secondaria rilasciati dalle scuole elencate nell'allegato 2 delle Disposizioni Ministeriali;
  • che hanno conseguito il titolo finale di Scuola media in Argentina, e possiedono certificati complementari che attestano lo studio della lingua italiana per almeno 5 anni;
  • che abbiano conseguito il Diploma di lingua e cultura italiana presso le Università per stranieri di Perugia e Siena;
  • che abbiano ottenuto le certificazioni di competenza in lingua italiana di grado non inferiore al livello B2 del Consiglio d'Europa, emesse nell'ambito del sistema di qualità CLIQ (Certificazione Lingua Italiana di Qualità),che riunisce in associazione gli attuali enti certificatori: Università per stranieri di Perugia, Università per stranieri di Siena, Università Roma Tre, Società “Dante Alighieri”, Istituti italiani di Cultura all’estero

L’idoneità alla prova di lingua è requisito essenziale per l’iscrizione: chi non supera tale prova non potrà iscriversi all’Università per l’anno accademico in corso e dovrà rientrare nel Paese di provenienza.

Quando e dove

Per l’anno accademico 2019/20 la prova di conoscenza della lingua italiana si svolgerà il giorno 2 settembre 2019 alle ore 10,00 presso il CLICI nell’aula 2 palazzo della reception a Campus X, in Via di Passolombardo  n. 341.

Sul seguente link: http://cla.uniroma2.it/ è possibile trovare tutte le indicazioni per raggiungere la sede.

Non è necessario iscriversi alla prova: l’Ufficio studenti Internazionali acquisirà i nominativi degli studenti direttamente dagli elenchi inviati dalle Rappresentanze Italiane all’estero.