Ingegneria per l'energia e l'ambiente a.a. 2021-2022

Corso di laurea - Area di Ingegneria - Accesso libero con prova di verifica obbligatoria delle conoscenze richieste per l'ammissione al corso. L'esito della prova non preclude la possibilità di immatricolarsi (D.M. 270/2004) - Classe L-9

Informazioni generali

  • Classe di Laurea: L-9 (D.M. 270/04)
  • Tipologia di corso: Laurea
  • Durata: 3 anni
  • Tipo di accesso: Accesso libero con verifica delle conoscenze in ingresso
  • Area di afferenza: Ingegneria
  • Dipartimento: Ingegneria Industriale
  • Codice corso: X63

Descrizione e obiettivi formativi:
L'obiettivo del percorso formativo è quello di approfondire — dopo una salda preparazione di base nelle discipline matematiche, fisiche e chimiche — lo studio dei processi di conversione e trasformazione dell’energia fino ad arrivare a trattare le macchine a fluido ed elettriche, gli impianti ed i sistemi energetici convenzionali, avanzati ed innovativi, nonché dei fondamenti dell’ingegneria ambientale.
Il corso si pone innanzitutto l’obiettivo di fornire una salda preparazione nelle discipline di base (matematica, fisica, chimica, informatica), fondamentali per la formazione di un ingegnere; intende quindi fornire conoscenze approfondite nelle discipline caratterizzanti l’ingegneria industriale, con particolare riferimento a quelle in cui si illustrano i processi di conversione, trasformazione e distribuzione delle diverse forme di energia (chimica, elettrica, meccanica, termica, etc.), nonché l’impiego dei fluidi tecnici nelle applicazioni ingegneristiche. Ulteriore obiettivo del corso è infine quello di garantire una preparazione di base nelle discipline fondamentali o dell’ingegneria meccanica o dell’ingegneria ambientale, a seconda del curriculum scelto.
Il percorso formativo si articola in due curricula, con un percorso comune comprendente insegnamenti obbligatori per un consistente numero di crediti, in modo da garantire una preparazione comune sulle discipline fondamentali, oltre alle attività a scelta dello studente e alle altre attività (lingua straniera, altre attività formative, prova finale); il percorso è completato da insegnamenti obbligatori differenziati per i due indirizzi.
Più specificamente, il primo anno e il primo semestre del secondo anno sono dedicati essenzialmente alle materie di base, con l’eccezione degli insegnamenti di disegno tecnico e fisica tecnica. Nel secondo semestre del secondo anno si completa la preparazione nell’ambito della chimica e si affrontano gli insegnamenti nell’ambito dell’ingegneria dei materiali.
Il terzo anno è costituito da un percorso comune che comprende gli insegnamenti che coprono discipline di particolare rilievo per il percorso di studi: elettrotecnica, macchine a fluido, sistemi per l’energia e l’ambiente, ingegneria ambientale. Nei due curricula proposti sono infine presenti gli insegnamenti che coprono discipline relative all’ingegneria meccanica, oppure un ulteriore approfondimento sull’ingegneria ambientale e sui sistemi energetici.

Sbocchi professionali:Il corso fornisce le competenze necessarie a gestire, sotto la supervisione di ingegneri esperti, sistemi energetici e ambientali anche complessi.
In particolare, i possibili sbocchi professionali riguardano:

  • aziende pubbliche e private che si occupano di studi di fattibilità, analisi tecnico-economiche e pianificazione nella produzione, nell'impiego e nell'uso razionale dell’energia;
  • aziende ed enti in cui si debbano progettare e gestire impianti basati sull'impiego di fonti primarie e vettori energetici diversi: impianti industriali, impianti tecnici, centrali per la produzione di energia elettrica, etc.;
  • le industrie che producono, commercializzano o utilizzano macchine e impianti di conversione e/o trasformazione di energia meccanica, elettrica e termica;
  • il settore della pianificazione, della gestione e dell’impiego ottimale dell'energia; imprese, enti pubblici e privati e studi professionali per la progettazione, pianificazione, realizzazione e gestione di opere e sistemi di controllo e monitoraggio dell'ambiente e del territorio, di difesa del suolo, di gestione dei rifiuti, delle materie prime e delle risorse ambientali, geologiche ed energetiche e per la valutazione degli impatti e della compatibilità ambientale di piani ed opere).

Condizione occupazionale (indicatori di efficacia e livello di soddisfazione dei laureandi):
http://statistiche.almalaurea.it/universita/statistiche/trasparenza?CODICIONE=0580206200900009

Valutazione della didattica - Studenti
Anno accademico precedente

Sito web:
http://www.energetica.uniroma2.it/

Coordinatore:
Prof. Michela Vellini
tel. 06 7259 7203
e-mail vellini@ing.uniroma2.it

Segreteria didattica:
Sig.ra Anna Mezzanotte 
tel. 06 7259 7156
e-mail: anna.mezzanotte@uniroma2.it

 

 

Per scaricare gli allegati vai al contenuto

Schede anni precedenti

Ingegneria per l'energia e l'ambiente