Dottorato: fiore all’occhiello per “Tor Vergata”

Ripartizione FFO del MIUR, ottimi risultati per l’Ateneo

Il MIUR ha reso nota la ripartizione tra gli Atenei statali italiani delle ulteriori risorse del Fondo Finanziamento Ordinario (FFO) per i programmi di Dottorato.

Posizionandosi al 5° posto a livello nazionale, “Tor Vergata” raccoglie ottimi risultati in termini di stanziamento ottenuto, con un incremento di dotazione di oltre il 15% (pari ad oltre 800.000 euro), soprattutto in virtù dell’ottima performance registrata.

 

Nella classifica italiana, “Tor Vergata” è infatti:

 

- al secondo posto (dopo Roma Sapienza) per attrattività del dottorato, registrando un aumento pari a circa il 20% rispetto all’anno precedente;

- al quarto posto per qualità della ricerca dei membri del collegio di dottorato;

- al quinto posto per internazionalizzazione pesata in base al numero di iscritti con titolo estero, pur con una flessione per la percentuale di borse per dottorati innovativi internazionali;

- al settimo posto per dotazione di servizi e risorse, con particolare riferimento alle borse di studio che ha determinato una crescita dell’indicatore di oltre il 5% rispetto al 2017;

- al ventiduesimo posto in termini di ricadute sul sistema delle imprese e socio economico, con un miglioramento complessivo di oltre il 7% in confronto all’anno precedente.

Il piazzamento del nostro Ateneo è il risultato dell’impegno posto negli ultimi anni per migliorare la qualità dei programmi di dottorato. Offrire percorsi di qualità significa accrescere la reputazione dell’Istituzione e l’efficacia del titolo conseguito dai nostri Dottori di ricerca, fortemente “appetibili” sul mercato del lavoro e largamente apprezzati a livello internazionale.