Dl rilancio, il rettore di Tor Vergata: "Riaccende i motori della crescita culturale e scientifica degli Atenei italiani"

«Le misure e le risorse previste nel cosiddetto Dl Rilancio per l'Università, gli studenti e la ricerca rappresentano il bazooka per il presente e il futuro del Paese, un investimento che riaccende i motori della crescita culturale e scientifica degli Atenei italiani». Così il rettore dell'Università degli Studi di Roma “Tor Vergata“ Orazio Schillaci sulle risorse contenute nel decreto legge Rilancio approvato dal Consiglio dei Ministri.

Il decreto Rilancio destina infatti 1,4 miliardi di euro al mondo universitario e della ricerca per sostenerlo nella difficile fase della ripresa e farlo ripartire dopo il periodo di emergenza sanitaria. Le risorse sono così suddivise: 300 milioni per il diritto allo studio, 600 milioni per la ricerca, 500 milioni per l'università.

«È l'investimento più forte, tra i Paesi europei - aggiunge Schillaci - destinato al mondo universitario e alla formazione e grazie al lavoro del ministro Gaetano Manfredi vi saranno anche circa 5.600 posti da ricercatore per università ed enti pubblici di ricerca - conclude il rettore di “Tor Vergata” - oggi più che mai fondamentali per far rialzare l'Italia e seminare futuro».

A cura dell'Ufficio Stampa di Ateneo

(Fonte: Ansa)