Versione solo testo Versione accessibile Rubrica telefonica Ultimi aggiornamenti

Ingegneria gestionale (modalità prevalentemente a distanza) a.a. 2019-2020

Corso di laurea - Area di Ingegneria - Accesso libero con prova di verifica obbligatoria delle conoscenze richieste per l'ammissione al corso. L'esito della prova non preclude la possibilità di immatricolarsi (D.M. 270/2004) - Classe L-9

Informazioni generali

o   Classe di Laurea: L-9 (D.M. 270/04)
o   Tipologia di corso: Laurea
o   Durata: 3 anni
o   Corso di studio erogato in modalità prevalentemente a distanza
o   Tipo di accesso: Accesso libero con verifica delle conoscenze in ingresso
o   Macroarea di afferenza: Ingegneria
o   Dipartimento: Ingegneria dell’Impresa “Mario Lucertini”
o   Codice corso: V89

Descrizione e obiettivi formativi

L’Ingegneria Gestionale studia i sistemi organizzati, le interazioni tra i diversi elementi/attori che li compongono e che concorrono a determinare le prestazioni del sistema complessivo, i meccanismi che regolano tali interazioni, nonché gli interventi che permettono di ottenere comportamenti assegnati.

Il laureato in Ingegneria Gestionale ha una formazione di base che integra le conoscenze fisico-matematiche comuni a tutte le Lauree in Ingegneria e i contenuti fondamentali delle discipline che qualificano l’aspetto industriale, con la comprensione degli elementi fondamentali dell’analisi economica e organizzativa e delle scienze e tecniche decisionali. Su questa base vengono sviluppate specifiche competenze sulle metodologie e gli strumenti di intervento nella gestione dei sistemi complessi. In particolare, l'ingegnere gestionale è in grado di applicare efficacemente le tecnologie dell'informazione e le metodologie della ricerca operativa, dell'analisi economica e del management alla soluzione dei problemi dell'organizzazione e della gestione operativa dei sistemi produttivi. A tal fine il percorso formativo prevede lo studio degli elementi fondamentali dell'analisi economica e organizzativa, delle tecniche decisionali, degli impianti industriali, del marketing, e della logistica e dei sistemi informativi aziendali.

Sbocchi professionali

Le capacità di problem solving acquisite e la formazione fortemente diversificata, permettono all'ingegnere gestionale di affrontare problemi di organizzazione e di gestione, interagendo con colleghi ingegneri di formazione tecnica.

Il laureato trova impiego sia in grandi organizzazioni pubbliche e private, sia in piccole e medie aziende, industriali e di servizio, con funzioni di responsabile marketing e vendite, di controllo di gestione, innovazione di processo, direzione di produzione, e di gestione della catena logistica e dei trasporti. In particolare il laureato trova impiego con funzioni di tecnico dell'organizzazione e della gestione dei fattori produttivi, tecnico della produzione di servizi, responsabile di magazzino e della distribuzione interna.

Riferimenti web e contatti

Sito web: http://gestionale.uniroma2.it/canale-online/

Coordinatore: Prof. Stefano Giordani
E-mail: stefano.giordani@uniroma2.it

Segreteria didattica: Sig.ra Patrizia Dominici
Tel: 06 7259 7356
E-mail:infogest@dii.uniroma2.it

A breve saranno divulgate le procedure di immatricolazione al prossimo anno accademico