Versione solo testo Versione accessibile Rubrica telefonica Ultimi aggiornamenti

Sorveglianza epidemiologica e controllo delle infezioni correlate all’assistenza sanitaria - Epidemiological surveillance and control of health-care related infections - a.a. 2019-2020

Master di primo livello della Facoltà di Medicina e Chirurgia - Durata 1 anno - Crediti 60

In convenzione con ANIPIO – Società Scientifica degli Infermieri Specialisti nel Rischio Infettivo

Coordinatore: Prof.Sandro Mancinelli

Finalità:

Il Master in “Management del rischio infettivo correlato all’assistenza sanitaria” Il Master universitario si propone di formare il professionista esperto ad acquisire competenze professionali specifiche cliniche, gestionali, organizzative, relazionali, operando in autonomia e in collaborazione con gli altri professionisti nei vari contesti sanitari e socio-sanitari, sia pubblici che privati. L’infermiere esperto nelle infezioni correlate all’assistenza rappresenta un “professionista risorsa” per i cittadini, per gli operatori e per le organizzazioni socio-sanitarie, al fine di garantire la tutela della salute della collettività.
Il professionista che ha conseguito il Master può esercitare una competenza specifica di attività di prevenzione, controllo e sorveglianza delle infezioni correlate all’assistenza nei vari setting di cura (ospedale, territorio e a domicilio). Gli sbocchi professionali possibili riguardano vari ambiti quali l’attività di igiene ospedaliera nelle direzioni sanitarie e presso i servizi infermieristici, tecnici e della riabilitazione di strutture pubbliche e private.
Al termine del Master lo studente dovrà essere in grado di:
• Partecipare alla definizione delle politiche sanitarie e socio sanitarie a livello nazionale, regionale locale per tutelare la salute e la sicurezza del cittadino
• Partecipare alla identificazione del rischio infettivo nei contesti sanitari e socio sanitari
• Pianificare, gestire e valutare gli interventi di prevenzione, controllo, sorveglianza del rischio infettivo in ambito multiprofessionale e multidisciplinare
• Pianificare, gestire e valutare progetti di formazione, ricerca e innovazione nell’ambito del rischio infettivo
• Pianificare, gestire e condurre uno studio epidemiologico sulle infezioni correlate all’assistenza
• Garantire attività di supervisione e consulenza sul controllo del rischio infettivo basati sulle evidenze scientifiche
• Gestire relazioni efficaci attraverso l’utilizzo di tecniche di comunicazione finalizzate al coinvolgimento dell’utente, del caregiver e degli operatori per il controllo del rischio infettivo
• Utilizzare, nel controllo del rischio infettivo, metodi e strumenti per orientare le scelte e migliorare la qualità degli interventi in relazione all’evoluzione tecnologica e delle conoscenze
• Promuovere il cambiamento nei diversi contesti organizzativi, favorendo l’adesione alle buone pratiche nel controllo del rischio infettivo
• Realizzare attività di tutorato clinico nei confronti di studenti o di altri operatori in formazione
• Conoscere e progettare forme di attività professionale innovative nell'ambito delle Infezioni Correlate all’assistenza
• Adottare strategie di autoapprendimento e aggiornamento continuo delle proprie competenze specialistiche.

Per informazioni di ordine didattico gli interessati potranno rivolgersi alla Segreteria Didattica di Tor Vergata
Aula 1A1 Tel. 06/72596802
il lunedì e venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12
il mercoledì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 14.00 alle ore 16.00.
La segreteria resterà chiusa nel mese di agosto dal 13/8 al 18/8 e per tutto il mese non effettuerà il turno di sportello pomeridiano.

Informazioni anche sul Sito Internet: 
http://www.uniroma2.it o www.infermieritorvergata.com.

Per tutte le informazioni di tipo ammnistrativo consultare la pagina web:
http://web.uniroma2.it/module/name/Content/newlang/italiano/navpath/SEG/section_parent/5996

 

Allegati

  • Schede anni precedenti

    [Articolo:1]

    Sorveglianza epidemiologica e controllo delle infezioni correlate all’assistenza sanitaria