Versione solo testo Versione accessibile Rubrica telefonica Ultimi aggiornamenti

Clinical Psychosexology - Psicosessuologia clinica - a.y. 2019-2020

Corso di laurea magistrale - Area di Medicina e Chirurgia - Interateneo, con sede amministrativa Sapienza Università di Roma

Lingua: Inglese

Informazioni generali

o   Classe: LM-51 (D.M. 270/04)
o   Tipologia di corso: Magistrale
o   Durata: 2 anni
o   Accesso programmato
o   SEDE AMMINISTRATIVA: Sapienza Università di Roma
o   Macroarea di afferenza: Area di Medicina e Chirurgia
o   Codice: 30389

Descrizione e obiettivi formativi

Il Corso ha obiettivi formativi specifici nelle due annualità.
Nel primo anno di corso sono fornite le conoscenze generali sullo sviluppo sessuale nell'arco di vita e sulle specifiche patologie e devianze problematiche nelle varie fasi dell'età evolutiva. Sono illustrati i modelli psicodinamici e le teorie di riferimento in sessuologia parallelamente al modello bio-psico-sociale che in questo approccio clinico godono di crescente attenzione in ambito internazionale. Il contesto storico e sociale sui diversi stili e valori connessi ai costumi sessuali sono utili riferimenti per capire l'evoluzione delle singole tematiche maschili, femminili e familiari.

Una particolare attenzione è dedicata alla comprensione e acquisizione degli strumenti di valutazione per la diagnosi clinica e l'assessment anche in funzione di un'eventuale ricerca azione evidence-based utile per istituire o migliorare servizi clinici pubblici e/o privati.In particolare, sia nei laboratori previsti che nella teoria e tecnica dei colloqui clinici, lo studente potrà comprendere e cimentarsi anche in prima persona sui più frequenti casi di domanda di aiuto e come procedere correttamente nella gestione nei primi colloqui tenendo conto di aspettative e obiettivi del/dei clienti e del contesto privato o pubblico in cui si lavora.
Nel secondo anno di corso, alla luce delle acquisizioni teoriche e pratiche ottenute nel primo anno, si procede individuando aree applicative di grande interesse per la figura dello psicologo in psicosessuologia clinica. Un doveroso approfondimento sulla psicofarmacologia in sessuologia permette allo studente di comprendere in maniera approfondita la funzione dei tanti farmaci oggi disponili nell'approccio integrato col medico che li utilizza per le disfunzioni sessuali: in questo specifico ambito, i dati evidence based sottolineano da anni quanto il lavoro integrato fra medico prescrittore e counselling psicosessuologico aumenti la compliance e la soddisfazione del paziente e della coppia.
Inoltre sono fornite nozioni dettagliate e più specifiche su temi di grande importanza della sessuologia forense: sulla psicologia della testimonianza, sul trauma, sulla pedofilia e sull'abuso sessuale, sulla violenza di genere, sui metodi di studio e sulle metodologie di ricerca ed analisi della persona e sulle dinamiche identitarie e relazionali alla base dei rapporti devianti e parafilici vecchi e nuovi; verranno fornite competenze scientifiche e cliniche relative al comportamento riproduttivo e la criticità specifica ed eventuale della diagnosi di infertilità sul singolo e sulla coppia, lo studio dei processi e delle problematicità dei percorsi di procreazione medicalmente assistita come anche la gestione della propria fertilità o del fallimento contraccettivo.
Nella prova finale lo studente sceglierà un argomento pertinente al piano di studi per fornire un elaborato critico e/o sperimentale approfondendo la tematica sotto la supervisione del docente.
Il Multidisciplinary Joint Committee on Sexual Medicine, di concerto con l'European Society of Sexual Medicine e in collaborazione con l'European Federation of Sexology , ha messo a punto e pubblicato un Syllabus on Psychosexology, per il conseguimento del titolo di "expert in psychosexology". Tale syllabus verrà mutuato dal CdS in Clinical Psychosexology.

Sbocchi professionali

Il laureato nel Corso può svolgere tutte le funzioni generali dello psicologo clinico con particolare professionalità nel campo psicosessuologico.
Dopo il superamento dello specifico esame di stato per l'abilitazione all'esercizio della professione, i laureati svolgono le funzioni professionali dello psicologo clinico, in particolare nella gestione della fase diagnostica e riabilitativa dei soggetti e delle coppie con disfunzioni, disagi e sofferenze legate all'identità di genere, all'orientamento sessuale, alla vita di relazione, di coppia e sessuale in generale, anche nel contesto della devianza e della parafilia.
Questa figura professionale, così prodotta in ambito accademico, è sostanzialmente nuova nel panorama professionale italiano e non mancherà di garantire importanti sbocchi professionali (consulenza psicosessuologica, attività clinica in psicosessuologia, perizie, attività nei centri di procreazione medicalmente assistita, educazione sessuale e ai sentimenti nelle scuole di ogni ordine e grado, ecc.).

Numerosi sono gli sbocchi occupazionali e professionali previsti per gli Psicologi laureati in Clinical Psychosexology, a cominciare dalla professione privata. In ambito pubblico, può svolgere consulenza psicosessuologica in vari ambiti, quali consultori, centri Procreazione Medicalmente Assistita,
centri di Psichiatria, Oncologia, Ginecologia, Andrologia, Endocrinologia,
ambulatori dedicati alle infezioni sessualmente trasmissibili, centri di diagnosi e trattamento della Disforia di Identità di genere, tribunali civili e penali, carceri, scuole.

Riferimenti web e contatti 

Sito web: https://corsidilaurea.uniroma1.it/it/corso/2019/30389/home

Coordinatore: Prof.ssa Chiara Simonelli

E-mail: clinical.psychosexology@uniroma1.it

Componente dell’Ateneo nel Consiglio di Corso di Studio: Prof. Emmanuele Angelo Francesco Jannini

 

 

 

 

Allegati