Chiarimento n. 34

Procedura aperta divisa in 6 lotti per affidamento del servizio di gestione di n.6 punti ristoro bar presso l'Universita' degli Studi di Roma Tor Vergata con concessione in uso dei locali

In relazione all'appalto di cui al titolo, è pervenuta da parte di una Società la seguente richiesta di chiarimento

QUESITI:

  1. E' corretto desumere che, alla pagina 12 del documento "buono_impresa_-_ok.pdf", da utilizzare per la domanda di partecipazione delle imprese singole, tra le parole "che incidono sulla moralità professionale" e le parole "di avere subito condanne" è stata omessa, per mero errore di trascrizione, la parola "ovvero"?
  2. E' corretto desumere che, l'indicazione "Legale Rappresentante/Procuratore del concorrente ausiliato" di cui alla prima pagina del modello n.° 3 "avvalimento - dichiarazione sostitutiva del soggetto ausiliario" deve essere corretta in "Legale Rappresentante/Procuratore del concorrente ausiliario"?
  3. E' corretto desumere che, in caso di partecipazione in forma di impresa singola, la pagina n° 3 del modello n° 6 "dichiarazione di offerta economica" può essere omessa?
  4. Stante l'impossibilità di provvedere ad una corretta compilazione dei moduli da presentare per la partecipazione alla procedura di cui all'oggetto a causa della mancanza in alcuni punti di spazio adeguato alla scrittura, siamo a richiedere se è possibile procedere alla ricopiatura degli stessi da parte del concorrente ovvero se ne è prevista la pubblicazione in formato pdf modificabile ovvero con spaziature adeguate

RISPOSTE:

  1. - i modelli sono predisposti con caselle di testo da barrare al fine di agevolare le dichiarazioni dei partecipanti. Nel caso concreto la congiunzione disgiuntiva "ovvero" che rappresenta un'alternativa al fatto di non aver subito condanne che incidono sulla moralità professionale è stata rappresentata dalla casella di testo, eventualmente, da barrare al solo fine di semplificare le incombenze degli operatori partecipanti alla gara;
  2. - il modello n. 3 "Dichiarazione sostitutiva del soggetto ausiliario" riporta come refuso di stampa all'interno della dichiarazione e precisamente in relazione alla trascrizione dei dati personali del legale rappresentante/ procuratore dell'operatore ausiliario la parola "ausiliato" invece di ausiliario. L'errore materiale non inficia la dichiarazione che è facilmente riconducibile al soggetto titolato a presentare tale dichiarazione, come si evince dal preambolo della stessa "Dichiarazione sostitutiva del soggetto ausiliario" nonché dalla richiesta del timbro e firma di sottoscrizione del concorrente ausiliario in calce al modello;
  3. - Come si evince dal modello unico di offerta economica (uguale per tutti gli operatori economici), alla pag. n. 3 del modello in parola con la proposizione "Nel caso di ATI ..... la sottoscrizione dovrà essere .... da tutte le imprese ......" deve essere intesa come eventualità, ragion per cui dovrà essere omessa in caso di impresa singola.
  4. - In merito ai predisposti modelli di domanda di partecipazione e inseriti tra la documentazione di gara si informano i concorrenti che gli stessi non sono modificabili al fine di assicurare la certezza e completezza delle dichiarazioni ivi riportate.
    Si comunica, tuttavia, che il concorrente non è obbligato a usare i modelli predisposti dall'Amministrazione purché trascriva, nella propria domanda, pedissequamente le dichiarazioni richieste dalla normativa in materia di appalti pubblici, le quali, al fine di agevolare i possibili operatori in gara, sono state completamente riportate in quelli fruibili mediante il sito istituzionale d'Ateneo

Il Responsabile del Procedimento
Dott. Giorgio Di Giorgio