Chiarimento n. 6

Procedura aperta per l'affidamento del servizio di pulizia degli edifici dell'Università degli Studi di Roma Tor Vergata

In relazione all'appalto di cui al Titolo, è pervenuta da parte di una Società una richiesta di chiarimento così sintetizzabile:

Quesito n. 1): Con riferimento al chiarimento n. 4 Vi significhiamo di non aver compreso bene il chiarimento n. 1, ecco perché abbiamo riformulato la domanda, infatti secondo noi ci sono diverse interpretazioni quindi vorremmo una specifica più chiara per evitare fraintendimenti per una giusta interpretazione.
Quindi almeno tre contratti di pulizia di importo non inferiore a € 1.500.000,00 annuali.
esempio n. 1
committente n. 1:anno 2007 € 1.500.000,00; anno 2008 € 1.500.000,00; anno 2009 €1.500.000,00
committente n. 2: anno 2007 € 1.500.000,00 ; anno 2008 € 1.500.000,00;anno 2009 € 1.500.000,00
committente n. 3:anno 2007 € 1.500.000,00 ; anno 2008 € 1.500.000,00;anno 2009 € 1.500.000,00
ovvero esempio n. 2:
committente n. 1:anno 2007 € 800.000,00; anno 2008 € 600.000,00;anno 2009 € 350.000,00
committente n. 2:anno 2007 € 700.000,00; anno 2008 € 700.000,00; anno 2009 € 250.000,00
committente n. 3:anno 2007 € 900.000,00; anno 2008 € 700.000,00; anno 2009 € 150.000,00
Quali degli esempi sopra riportati è giusto?

Risposta n. 1): Si ribadisce che il requisito richiesto al punto 13 dell'art. 7 del disciplinare di gara è riferito ad un unico servizio svolto e non alla somma di più servizi di importi diversi presso distinte stazioni appaltanti. Pertanto per ogni anno è richiesto 1 servizio di importo almeno pari a € 1.500.000,00.

 

Il Responsabile del Procedimento
Dott. Giorgio Di Giorgio