Chiarimento n. 1

Procedura aperta europea per l'affidamento del servizio di manutenzione quinquennale delle aree verdi del comprensorio dell'Universita' di Roma Tor Vergata

In relazione all'appalto di cui al titolo, è pervenuta da parte di una Società la seguente richiesta di chiarimento:

Quesito:

chiede di conoscere se a parere di Codesto Spettabile Ente, possa, in sede di gara d'appalto e nell'atto di indicare le imprese consorziate affidatarie, operare come segue:

  • indicare come affidatarie le sole imprese che abbiano manifestato interesse e che, con i propri requisiti e/o sommando quelli di altre consorziate interessate, siano in possesso di quei requisiti che il bando di gara, gli altri atti e i documenti relativi alla gara stessa (capitolato speciale d'appalto, disciplinare, allegati di qualsiasi genere, ecc.) richiedono per l'ammissione a partecipare, e, pertanto, se detto Consorzio possa partecipare alla gara esclusivamente per conto di tali imprese e non per tutte le consorziate;
  • allegare specifiche dichiarazioni (ai sensi del DPR 445/2000), stilate e sottoscritte da parte delle imprese che hanno manifestato di non essere interessate e che quindi non saranno indicate come affidatarie, con esposizione delle motivazioni del mancato interesse, nonché specifiche dichiarazioni delle imprese interessate, che quindi saranno indicate come affidatarie;
  • essendo il Consorzio un consorzio ordinario di concorrenti "costituito", indicare come "Mandataria" il Consorzio, così come risulta dal mandato ricevuto con la stipula dell'Atto Costitutivo, come "Mandanti" le Consorziate indicate come affidatarie esecutrici in possesso dei requisiti richiesti dalla documentazione di gara. Inoltre indicare fra le Mandanti l'impresa in possesso dei requisiti di cui sopra in forma maggioritaria (D.P.R. 207/2010 art. 92 comma 2).

Risposta:

In base all'art. 34 comma 1, lett. e), ai consorzi ordinari si applicano le disposizioni di cui all'art. 37 del decreto medesimo e perciò si richiede che i consorziati posseggano singolarmente i requisiti generali e speciali previsti dal capitolato di gara e che nell'offerta siano specificate le parti del servizio (tipologia e percentuale) eseguibili dai singoli operatori (come esplicitato anche dal modello 1 scaricabile dal sito dell'Ateneo, alla sezione avvisi e bandi), al fine di consentire alla stazione appaltante di verificare che tale indicazione venga concretamente rispettata nella fase di attuazione del programma contrattuale.

Da tali disposizioni e da quanto prescritto dal Regolamento (cfr. art. 92, comma 2 ed art. 96), consolidata giurisprudenza ha concluso che il possesso dei requisiti tecnici e finanziari deve conseguentemente essere riferito a tutte le imprese aderenti al Consorzio, come indicate nella domanda di partecipazione e deve sussistere una corrispondenza sostanziale tra quote di qualificazione (intese come quote percentuali minime che ogni soggetto deve dimostrare di possedere per accedere alla procedura di gara), quote di partecipazione (intese quali quote di partecipazione al raggruppamento, ovvero consorzio ordinario) e quote di esecuzione dell'appalto.

I consorzi di cui all'art. 2602 e sss., c.c., sono organizzazioni d'imprenditori operanti normalmente per il tramite dei propri consorziati, dotati della necessaria strutturazione aziendale, per cui occorre indicare, come nella specie, le società consorziate chiamate ad eseguire le prestazioni contrattuali, mentre i requisiti tecnico - economici dovrebbero essere posseduti non dal consorzio ma dai singoli operatori consorziati a tal fine indicati.

Pertanto, nella particolare fattispecie dichiarata, consistente nella non partecipazione di tutti i Vostri consorziati alla gara in questione, risulta l'impossibilità per il consorzio di rispettare il principio di corrispondenza sostanziale tra le quote di partecipazione consortile, quote di esecuzione e quote di qualificazione del servizio delle singole imprese consorziate.

Quanto rappresentato non preclude, ovviamente, la possibilità della partecipazione alla gara, utilizzando uno dei tanti istituti previsti dalla normativa vigente (cfr.: singolarmente se in possesso di tutti i requisiti .., mediante l'istituto dell'avvalimento se carente ..., il subappalto nei limiti .., etc.) delle imprese consorziate interessate.

Il Responsabile del Procedimento
Avv. Michele Carella

CHIARIMENTO N. 2

In relazione all'appalto di cui al titolo, è pervenuta da parte di una Società la seguente richiesta di chiarimento:

Quesito:

Con riferimento al Disciplinare, Art.11 (Offerta Tecnica) punto 4: "Modalità di organizzazione ed esecuzione dei lavori contenenti le soluzioni che si intendono adottare per il perseguimento degli obiettivi descritti all'art. 4 del capitolato tecnico di gara. MAX Punti 5", si chiede quale sia il Capitolato Tecnico di Gara a cui si fa riferimento poiché non presente fra i documenti messi a disposizione nel sito preposto da questo spettabile Ente.

Risposta:

Per mero errore materiale il punto 4 dell'art 11 (Offerta Tecnica) del disciplinare di gara deve leggersi come segue:
"Modalità di organizzazione ed esecuzione dei lavori contenenti le soluzioni che si intendono adottare ... all'art. 7 e seguenti del Capitolato Speciale d'oneri (rectius: Capitolato tecnico)...".
Si rinvia al sito istituzionale d'Ateneo www.uniroma2.it - sezione avvisi e bandi per il reperimento di tutta la documentazione di gara.

Il Responsabile del Procedimento
Avv. Michele Carella