Chiarimento n.27

Procedura aperta per l'affidamento del servizio di pulizia degli edifici dell'Università degli Studi di Roma Tor Vergata

In relazione all'appalto di cui al Titolo, è pervenuta da parte di una Società una richiesta di chiarimento così sintetizzabile:

QUESITO:

  1. Con riferimento all'art.11 del Disciplinare di gara pag.16, si chiede di precisare se l'offerta tecnica deve essere sottoscritta in ogni pagina o se sia sufficiente la timbratura e sottoscrizione del solo indice;
  2. Con riferimento all'art.15 del Disciplinare di gara, punto 3."Sistema di verifiche e controllo delle attività di pulizia" pag.24, si chiede di chiarire la differenza tra "verifiche generali" e verifiche a campione", voci per le quali è prevista per ciascuna l'attribuzione di max 4 punti qualità

RISPOSTA:

  1. L'offerta tecnica deve, al pari delle dichiarazioni, essere sottoscritta dal Legale Rappresentante/Procuratore, per esteso su ogni pagina e perfezionata con il timbro della ditta concorrente. In caso di ATI o Consorzio già costituito deve essere sottoscritta dal Legale Rappresentante/Procuratore dell'impresa Capogruppo. In caso di ATI o Consorzio costituendo deve essere sottoscritta da tutti i Legali Rappresentanti/Procuratori delle imprese costituenti il futuro raggruppamento o consorzio.
  2. Sulla base del progetto tecnico inerente le diverse modalità di svolgimento del servizio di pulizia proposto dall'operatore economico concorrente dovranno essere esplicitate le procedure che lo stesso intende attivare per assicurare che l'esecuzione delle attività oggetto dell'appalto vengano effettuate nel rispetto del vincolo contrattuale, coerentemente con il piano progettuale presentato in sede di gara e con la normativa vigente.
    Il protocollo elaborato dal concorrente dovrà contenere tutti gli elementi utili e necessari per poter valutare, da parte dello stesso operatore economico, la rispondenza delle prestazioni rese agli obiettivi di un esauriente svolgimento di pulizia attraverso standard che riguardino tutto il processo lavorativo, comprendendo ovviamente la verifica delle attrezzature utilizzate, ed attraverso il metodo a campione inerente l'analisi di specifici elementi ritenuti fondamentali e che a parere del concorrente rispondano a profili di criticità.

Il Responsabile del Procedimento
Dott. Giorgio Di Giorgio