Chiarimento n.18

Procedura aperta per l'affidamento del servizio di pulizia degli edifici dell'Università degli Studi di Roma Tor Vergata

In relazione all'appalto di cui al Titolo, è pervenuta da parte di una Società una richiesta di chiarimento così sintetizzabile:

Quesiti:

In relazione alla gara di cui in oggetto si chiedono i seguenti chiarimenti

CHIARIMENTO 1:Lo scrivente è un Consorzio Stabile e, partecipa alla gara in Associazione Temporanea di Impresa, quale Modulo 1"Istanza di ammissione" deve compilare?

CHIARIMENTO 2"All'art. 15, punto 1.b del Disciplinare di Gara viene richiesto di indicare nella Relazione tecnica quale fascia oraria verrà utilizzata per lo svolgimento delle operazioni di pulizia.
Si chiede come sia possibile concorrere all'attribuzione dei 7 punti, rispettando la fascia oraria antecedente le ore 8.30 e successiva alle 16.00, ma effettuando, all'interno dei Centri di Servizi Interdipartimentali, il servizio preferibilmente nella fascia oraria pomeridiana 13/14, come evidenziato a pagina 13 del Capitolato Tecnico."

CHIARIMENTO 3"Si chiede, nel rispetto della fascia oraria antecedente le ore 8.30 e successiva alle 16.00, come si possano prevedere 3 interventi giornalieri all'interno di Aule, Sale Studio, Biblioteche, Laboratori didattici, Sale Convegni-seminari e i relativi Servizi Igienici (art. 12, punti 3 e 5 del Capitolato Tecnico), quando è evidente che già il secondo intervento di pulizia avverrebbe al di fuori dell'orario di normale utilizzo dei locali oggetto del servizio."

CHIARIMENTO 4"All'art. 15, punto 4.a viene richiesto di offrire una maggiore frequenza di intervento all'interno delle aree didattiche e nei relativi servizi igienici. Si chiede come sia possibile concorrere all'attribuzione dei 4 punti, offrendo quindi 3 ulteriori interventi ogni giorno all'interno delle aree didattiche e nei relativi servizi igienici rispetto a quelli già previsti , concorrendo nel contempo all'attribuzione dei 7 punti assegnati al punto All'art. 15, punto 1.b del Disciplinare di Gara."

Risposte:

In esito ai quesiti proposti si precisa che qualora il Consorzio partecipi alla gara in Associazione Temporanea d'Impresa dovrà utilizzare per la dichiarazione il relativo modulo riferito alle RTI, fermo restando che i requisiti generali ex art. 38 del D.Lgs. n. 163/06 e s.m.i. per la partecipazione alla gara in questione, rilevanti sotto il profilo dell'ordine pubblico economico (idoneità morale e professionale dell'esecutore, assenza di procedure concorsuali in itinere, etc..), devono essere posseduti anche dalla/e impresa/e designata/e quale/i esecutrice/i del servizio. A tal fine la/e impresa/e esecutrice/i del Consorzio dovrà/anno compilare esclusivamente la sezione da pag. 3 a pag. 10 del modello suddetto, ma solo nel caso in cui il consorzio non esegua il servizio direttamente bensì mediante una delle imprese consorziate.
In merito ai requisiti speciali, ex artt. 41 e 42 del D.Lgs. n. 163/06 e s.m.i., sul versante della capacità economico-finanziaria e tecnica, riferiti alla presente procedura, essi devono essere posseduti unicamente dal Consorzio (essendo lo stesso dotato di soggettività giuridica autonoma e stabile, diversamente da quanto accade per le ATI) anche qualora si avvalga delle dotazioni delle sue articolazioni organizzative nei termini sopra indicati, quale unico soggetto che partecipa alla gara ed assume il vincolo contrattuale seppur in RTI, e quindi per quota parte dei requisiti speciali richiesti dal Disciplinare di gara.

Relativamente al quesito di cui al punto 2 lo svolgimento delle attività di pulizia presso la sola Stazione Animale della Facoltà di Medicina secondo le fasce indicate nel Capitolato tecnico non rientrano, evidentemente, e costituiscono esplicita eccezione, nell'elemento di giudizio di cui al punto 1b) dell'art.15 del Disciplinare di gara.

Relativamente ai quesiti di cui ai punti 3 e 4 si rinvia a quanto già pubblicato nel chiarimento n. 12

Il Responsabile del Procedimento
Dott. Giorgio Di Giorgio