Scienza partecipativa: scuole d’Europa a “Tor Vergata” per una giornata ecosostenibile

Con la collaborazione del Dipartimento di Biologia e MuseoAPR

Nell’ambito del progetto ERASMUS+ “Assessing, Conserving and Protecting European Biodiversity: a Citizen Science Project” (“Valutare la conservazione e la protezione della biodiversità europea: un progetto di cittadinanza scientifica”) - che vede coinvolti studenti del Liceo Classico sperimentale “Bertrand Russell” di Roma insieme a studenti francesi, lettoni e polacchi (Lycée Général “Georges Brassens” di Parigi, “Vilnius Pilaite gymnasium” di Vilnius e “Zespol Szkol Ponadgimnazjalnych Technikum” di Sierakowice – il Dipartimento di Biologia dell’Università di Roma “Tor Vergata” organizza una giornata nel Campus all’insegna della sostenibilità e dell’educazione ambientale, attraverso la ricerca sul tema della biodiversità esaminata da varie prospettive: naturale, territoriale, alimentare e culturale.

Giovedì10 marzo, nella prima parte della giornata, gli studenti visiteranno l’Orto Botanico dell’Ateneo, dove potranno osservare le formazioni vegetali della macchia mediterranea e del bosco misto caducifoglio del Lazio e comprenderne la ricchezza floristica. Oltre alla descrizione delle diverse collezioni botaniche presenti, i botanici di "Tor Vergata" illustreranno i Giardini con le piante della Bibbia, della Musica e il cosiddetto Giardino della CO2. Nel pomeriggio raggiungeranno il vicino Museo di Archeologia per Roma dell’ Ateneo “Tor Vergata”, museo nato con l’obiettivo di offrire uno sguardo originale sull’archeologia della Capitale nel rapporto inedito fra centro e periferie urbane. Gli studenti saranno accompagnati da archeologi dell’Università che illustreranno i risultati di 20 anni di ricerca archeologica nel territorio di Tor Vergata e come, attraverso i reperti rinvenuti, è stato possibile ricostruire la storia del territorio. Avranno così modo di scoprire la ricchezza del patrimonio archeologico presente nel Comune di Roma, e non solo nel cosiddetto “centro storico”: un patrimonio a lungo ignorato e dimenticato.
Il progetto di cittadinanza scientifica permette agli studenti di migliorare le proprie competenze e conoscenze del metodo scientifico e, in particolare, di rafforzare la consapevolezza del ruolo che essi stessi, come cittadini che appartengono alla comunità scientifica globale europea, possono svolgere nella ricerca scientifica e nella protezione della biodiversità e dello sviluppo sostenibile.
Un’esperienza di scienza partecipativa che potrà essere condivisa attraverso strumenti tecnologici e digitali e che permetterà agli studenti di sviluppare competenze linguistiche nell’Inglese.

Per saperne di più visita la pagina del progetto sul portale eTwinning, la community per le Scuole in Europa Assessing conserving and protecting European biodiversity: A citizen science project