Cash mob 'Tor Vergata' a sostegno dellla World Fairtrade Challenge

Giovedì 14 aprile, Macroarea di Economia, via Columbia, 2

L’Università di Roma “Tor Vergata” aderisce alla prima “World Fairtrade Challenge”, la campagna equo solidale d’acquisto di caffè che si terrà in tutto il mondo dal 13 al 15 maggio per sostenere i coltivatori nella loro lotta contro il cambiamento climatico. L’obiettivo è raggiungere  i 100 milioni di tazze di caffè.

Partecipano all’iniziativa università italiane ed europee, tra cui, l’Università di Ghent (Belgio), Rostock, Saarbruecken, Leipzig (Germania), l’Università di Padova e l’Università Ca’ Foscari.

L’Ateneo di “Tor Vergata”, con il Gruppo Goverment & Civil Society di Economia e in collaborazione con Next - Laboratori Nuova Economia, organizza per giovedì 14 aprile l’evento cash mob, che si terrà presso la Macroarea di Economia, per promuovere la “World Fairtrade Challenge”. Gli studenti e i docenti che aderiranno come consumatori responsabili saranno i “testimonial” di “Tor Vergata” a sostegno di questa sfida. Il costo per aderire all’iniziativa è di 6 euro, di cui 5 euro saranno destinati all’acquisto di un pacchetto di caffè Fairtrade e 1 euro al progetto del crowdfunding un “Parco per Aurora”.

 

Per informazioni, contatti e adesioni: Fabiana 320.0691791 – Giulia giuli.r91@gmail.com

Il caffè e i cambiamenti climatici: che cosa fa Fairtrade

Gli eventi legati al cambiamento climatico sono in crescita e il caffè è una delle coltivazioni che ne risente maggiormente. L’aumento delle temperature e delle piogge, le inondazioni e la siccità sono le principali problematiche che colpiscono queste piantagioni . Per questo motivo, molti agricoltori hanno già da ora bisogno di adattare le loro pratiche agricole alle nuove condizioni climatiche altrimenti rischiano di perdere la loro fonte di sostentamento (e noi il nostro caffè). Per fermare questa situazione, Fairtrade ha sviluppato una serie di programmi per l’adattamento e la mitigazione dei cambiamenti climatici rivolti agli agricoltori e ha lanciato questa sfida mondiale alla quale ha aderito il nostro ateneo. L’idea di questo progetto consiste nel fare in modo che più persone possibili in tutto il mondo si ritrovino per bere insieme caffè certificato Fairtrade. In tale ambito si porrà così l’attenzione sulle problematiche legate al clima e sul caffè, con l’obiettivo di raggiungere insieme 100 milioni di tazze.

Info: www.fairtrade.it

Allegati