“Tor Vergata” per la sostenibilità: la “Grande Sfida Fairtrade" del 14 aprile

Il 14 aprile studenti, ricercatori e docenti dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” hanno partecipato attivamente e con entusiasmo alla “Grande Sfida di Fairtrade” (a cui l’Ateneo ha aderito), un’iniziativa a supporto dei coltivatori di caffè nella loro lotta contro gli effetti del cambiamento climatico. L’azione di consumo responsabile (Cash Mob Etico) del nostro Ateneo, organizzata da tre studentesse dei Laboratori X la Nuova Economia (Fabiana Ferrotti, Serena Huraut e Giulia Raponi), in partnership con soggetti privati non profit e for profit (Next, Ecozema e Veiogas) e con il coordinamento della Dott.ssa Gloria Fiorani, è in linea con diversi Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’ONU (SDGs 13, 2, 12, 17), con la mission e la vision a favore dello sviluppo sostenibile che il nostro Ateneo ha recentemente approvato, nonché con la mission dell’ASVIS, l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile nata su iniziativa della Fondazione Unipolis e dell’Università di Roma “Tor Vergata” per contribuire concretamente alla diffusione della cultura della sostenibilità nella produzione e nel consumo.

L’iniziativa è stata in parte finanziata con fondi di Ateneo destinati a progetti di studenti.

La “Grande Sfida Fairtrade” è stata l’occasione per ribadire l’impegno dell’Ateneo con la campagna di Crowdfunding “Un parco per Aurora”: hanno infatti partecipato all’evento anche i genitori di Aurora (la bimba alla quale è stata dedicata la raccolta fondi) per ringraziare tutti coloro che hanno sostenuto l’iniziativa e, in particolare, gli studenti dei Laboratori X la Nuova Economia (è stato infatti raggiunto l’obiettivo dei 2.500 euro anche grazie al loro contributo).

In allegato un collage di alcune foto scattate durante l’evento.

 

Allegati:

  • Poster Grande Sfida Fairtrade
  • Locandina evento

Allegati