Laurea Honoris Causa a Vaughan F.R. Jones

Consegnata la Laurea Honoris Causa a Vaughan F.R.Jones. La cerimonia ha avuto luogo presso la Sala degli Svizzeri di Villa Mondragone

L’Università di Tor Vergata ha aggiunto un nuovo, illustre personaggio, al suo elenco di lauireati. Si è tenuta infatti giovedì 30 giugno, presso la Sala degli Svizzeri di Villa Mondragone, la cerimonia di conferimento della Laurea Honoris Causa a Vaughan F.R. Jones, uno dei matematici più influenti degli ultimi 50 anni.
La cerimonia ha visto il prof. Roberto Longo, ordinario di Analisi Matematica presso il Dipartimento di Matematica dell’Università di Roma “Tor Vergata”, pronunciare una laudatio dal titolo “The work of Vaughan Jones”, anticipando la Lectio Magistralis del neo laureato dal titolo “Mathematics as slave and master”.

Questa la motivazione alla base del conferimento: “la scoperta di inclusioni di fattori di von Neumann, algebre di dimensione infinita che hanno un indice con valori discreti quantizzati, e la scoperta del famoso polinomio Jones, invariante per i nodi topologici che, in particolare, può distinguere un nodo dalla sua immagine speculare. Queste strutture appaiono sempre più spesso in vari campi in Fisica, con radici profonde, come nella Teoria Quantistica dei Campi o nella Meccanica Statistica.
È difficile trovare un lavoro matematico con una influenza così ampia, profonda e duratura come quello prodotto dalla teoria di Jones”.

La giornata è stata introdotta dai saluti del rettore di Tor Vergata, prof. Giuseppe Novelli, che ha insignito Jones della Laurea Honoris Causa, ricordando come “la persona del dott. Jones si distingua per la sua caratteristica informalità non solo nella sfera umana, ma anche in quella professionale. Jones ha brillantemente dato il suo contributo alla “open science”, condividendo le sue ricerche con il mondo scientifico via web. Può infatti essere considerato l’iniziatore di un percorso di studi rivoluzionario, che ha convertito la singolarità delle scoperte in ambito matematico, cosa fino ad oggi consueta, in un lavoro di squadra di livello planetario, così come avviene per altre branche della scienza, come la biologia o la fisica. Jones ha infatti pubblicato in rete il proprio lavoro, senza alcun tipo di “gelosia” professionale, invitando chiunque avesse idee in merito a dare il proprio contributo. Per l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, che opera attivamente e con convinzione nell’internazionalizzazione della ricerca, è un onore e un privilegio aver ospitato una celebrazione di tale portata ed aver insignito un personaggio del calibro di Vaughan Jones di questo meritatissimo titolo”.