Luglio-Agosto Cultura e Società

Leggi gli articoli selezionati nei mesi di Luglio-Agosto 2016

The resurrection of Federico Garcìa Lorca

Fonte: The Economist, 3 Agosto

 

 Nei teatri di Londra stanno rivivendo le opere e la vita di Garcìa Lorca, il poeta spagnolo ucciso dai falangisti di Franco per i suoi versi troppo belli e semplicemente antifascisti. La sua poesia, pur immersa nell’Andalusìa e gitana, ha dei contenuti esistenziali che arrivano fino a noi ovunque.

 Consulta l’articolo:

http://www.economist.com/blogs/prospero/2016/08/poetry-and-politics

 


 

Svetlana Alexievich’s monument to those left behind

Fonte: The Economist, 1 Agosto

 

Le storie del premio Nobel in letteratura dello scorso anno, “scritture polifoniche “ delle voci perse dentro l’Unione Sovietica collassata, non hanno tempo e spazio e sono universali. “Second-hand time” è l’ultimo libro, tradotto dal russo, di Svetlana Alechievich.

 Consulta l’articolo:

http://www.economist.com/blogs/prospero/2016/08/eastern-european-writing

 


 

Liberal blues

Fonte: The Economist, 30 Luglio

 

 

 Il liberalismo, che ha radici profonde nell’Inghilterra e nella filosofia di John Stuart Mill, è una bandiera agitata da molti politici per convenienza e con significati differenti, lontani dal senso originario di libertà individuale ed economica dentro uno Stato limitato.

Consulta l’articolo:

http://www.economist.com/news/books-and-arts/21702737-many-meanings-liberalism-liberal-blues

 


 

Paul Greengrass, the shaky-cam, quick-cut director who redifined action

Fonte: The Economist, 27 Luglio

 

Il regista Paul Green Grass, conosciuto per i suoi spy-thriller con Matt Damon girati con una camera a mano traballante e una tecnica illusoria fino a perdere il respiro, ha sviluppato il suo lavoro di ripresa nei suoi documentari televisivi su Beirut negli anni ’80 .

Consulta l’articolo:

http://www.economist.com/blogs/prospero/2016/07/film

 


 

Responding to catastrophe with culture

Fonte: The Economist, 25 Luglio

 

La musica supera i confini e i divieti di nazionalità, dittature e terrore. La BBC dopo l’attacco a Nizza ha mandato in onda la sua programmata serie di concerti classici con “l’Inno alla gioia”, in una riaffermazione occidentale di cultura e identità che il terrorismo ha preso di mira.

Consulta l’articolo:

http://www.economist.com/blogs/prospero/2016/07/classical-music-0

 


 

Star Treck: beyond strips politics from the universe

Fonte: The Economist, 22 July

 

 La Federazione, una civiltà basata sulla pace, sull’unità e sulla ricerca dell’ignoto è minacciata da un brutto tipo, che la fine delle identità e dei conflitti dell’ordine precedente ha trasformato in un invasore alieno, e si chiama Krall come un tedesco qualsiasi tornato dalla Seconda guerra mondiale.

 Consulta l’articolo:

http://www.economist.com/blogs/prospero/2016/07/sci-fi-films

 


 

 

The World Bank hires a famous contrarian

Fonte: The Economist, 18 Luglio 2016

 

Il nuovo capo della Banca Mondiale è Paul Romer, economista dell’università di New York conosciuto per la sua teoria della “crescita endogena” sull’importanza degli investimenti in ricerca e conoscenza per tutta l’economia.

Consulta l’articolo:

http://www.economist.com/news/21702339-paul-romer-banks-new-chief-economist-world-bank-hires-famous-contrarian

 


 

 

Invasion of the bottle snatchers

Fonte: The Economist, 9 Luglio

 

 

I piccoli produttori mettono nei guai i giganti della produzione di beni confezionati che non godono più degli stessi vantaggi del passato, quando il mercato online non esisteva e le piccole aziende non avevano accesso alla pubblicità e alla distribuzione.

Consulta l’articolo:

http://www.economist.com/news/business/21701798-smaller-rivals-are-assaulting-worlds-biggest-brands-invasion-bottle-snatchers

 


 

Industrious genius

Fonte: The Economist, 16 Luglio

  

“The Extraordinary Life and Momentous Times” di J.M.W. Turner è una biografia del pittore di paesaggi più famoso al mondo che vedeva in Claude Lorrain un modello irraggiungibile pur superandolo nella sua pittura che assorbe il vapore e il movimento della Rivoluzione Industriale.

Consulta l’articolo:

http://www.economist.com/news/books-and-arts/21702159-highly-readable-life-englands-finest-painter-industrious-genius

 


 

War of words

Fonte: The Economist, 16 Luglio

 

Le parole dette dalle leaders politiche donne sembrano avere un maggiore potere dei discorsi pronunciati dai colleghi maschi, considerati più scontati, e sono oggetto di maggiore attenzione, quindi anche più facilmente etichettabili, e a volte le figure più femminili e gradevoli si dimostrano le più toste.

Consulta l’articolo:

http://www.economist.com/news/books-and-arts/21702161-women-are-judged-way-they-speak-war-words

 


 

Why artificial intelligence is enjoying a renaissance

Fonte: The Economist, 15 Luglio

 

Il termine “intelligenza artificiale”, coniato nel 1956 con la promessa per l’uomo di una vita migliore grazie alle macchine e poi messo da parte con una certa delusione di aspettative nei robot, è tornato alla ribalta con un significato che si è spostato a denotare i sistemi di deep learning alla base della nostra tecnologia quotidiana.

 Consulta l’articolo:

http://www.economist.com/blogs/economist-explains/2016/07/economist-explains-11

 


 

Abbas Kiarostami’s long shadow

Fonte: The Economist, 18 Luglio

 

La morte di Abbas Kiarostami ha lasciato una eredità che sopravvive alla censura, che lo trovava scomodo forse perché mostrava che le microvite delle persone continuano anche sotto la dittatura, e che nessun regime riuscirà mai a impedire a nessuno di godere del sapore delle ciliegie o del tramonto del sole.

Consulta l’articolo:

http://www.economist.com/blogs/prospero/2016/07/iranian-cinema


 

No Oscar fodder at this year’s Karlovy Vary film festival

Fonte: The Economist, 11 Luglio

 

 

Il Karlovy Vary International Film Festival, che lancia nel mondo i film dell’Europa centrale e dell’Est, ha presentato quest’anno una serie di belle storie ambientate lontano da grandi tragici eventi e senza un prevedibile successo da Oscar.

Consulta l’articolo:

http://www.economist.com/blogs/prospero/2016/07/european-cinema

 


 

 

From “Don Juan” to “1989”: Why autobiographical art sells

Fonte: The Economist, 7 Luglio

 

 

Da sempre i poeti hanno avuto l’abitudine di mettersi a nudo. Nella musica pop, fare della propria vita privata, con i suoi dolori e le sue miserie, un brillante successo pubblico, non è più considerato un candido istinto artistico, ma il risultato di una strategia che ha un enorme valore di mercato.

Consulta l’articolo:

http://www.economist.com/blogs/prospero/2016/07/celebrity-culture


 

 

“Pokémon Go” shows how the real and virtual worlds are merging.

Fonte: The Economist, 12 Luglio

 

 

E’ noto che i videogames mischiano reale e virtuale , spingendo i giocatori nel mondo reale, dove possono agire indifferentemente anche a scopi criminali. Con Pokémon Go i videogames usano il mondo reale per imporre i loro effetti di realtà aumentata, dalle conseguenze a volte impreviste.

Consulta l’articolo:

http://www.economist.com/news/business-and-finance/21702087-nintendo-shares-rocket-after-its-successful-foray-smartphone-gaming-pok-mon-go-shows

 


 

Darwin would have been a Pokémon Go Master

di Sarah Zang

Fonte: Wired, 12 Luglio

 

 

Come Darwin era un collezionista di coleotteri, anche l’inventore dei Pokémon era un collezionista di insetti che creò un mondo virtuale dove catalogare la biodiversità per gioco. Anche se chi gioca ai Pokémon tende a riconoscerli più facilmente delle creature naturali, capita che un giocatore diventi un entomologo.

Consulta l’articolo:

http://www.wired.com/2016/07/darwin-pokemon-go-master/

 


 

 

 

The Italian job

Fonte: The Economist, 9 Luglio

 

La crisi delle banche italiane è pericolosa per l’Europa. I risparmiatori rischiano senza una iniezione di denaro pubblico, ma una soluzione del genere sarebbe contro la regola europea del bail-in. Costringere un’altra volta i cittadini italiani a farsi carico delle perdite rischia di sfiduciare l’euro, e l’eurozona non sopravviverebbe.

Consulta l’articolo:

http://www.economist.com/news/leaders/21701756-italys-teetering-banks-will-be-europes-next-crisis-italian-job

 


 

Big Pharma is so 2015. Welcome to the era of big software

di Gaurav Jain e Joe Flaherty

Fonte: Wired, 7 Luglio

 

 Le più grandi compagnie tecnologiche di oggi erano una volta umili start-up. Le regole e le dinamiche del mercato le hanno rese dominanti. Anche se molte di esse sono fallite, l’era delle big companies non è finita.

Consulta l’articolo:

http://www.wired.com/2016/07/entering-age-big-software/

 


 

For Philando Castile, social media was the only 911

di Issie Lapowsky

Fonte: Wired, 7 Luglio

 

 

Per una donna che stava perdendo il suo compagno afroamericano sparato dalla polizia, Facebook è stato l’unico suo ricorso possibile, mentre filmava con il suo cellulare quanto stava accadendo e gridava aiuto al pubblico. Il video è diventato virale e il pubblico ha risposto.

 Consulta l’articolo:

http://www.wired.com/2016/07/philando-castile-social-media-911/

 


 

 

Social media helps Black Lives Matter fight the power.

di Bijan Stephen

Fonte: Wired, 21 Ottobre 2015

 

 “Black lives matter” è il più potente movimento americano sui diritti civili, che continua tristemente e con nuovi media l’attivismo degli anni ’60. La sfida più difficile della sua lotta sarà diffondere un senso comune, non limitato alle élites, della necessità di un sistema che non uccida le persone.

Consulta l’articolo:

http://www.wired.com/2015/10/how-black-lives-matter-uses-social-media-to-fight-the-power/

 


 

 

Have the etical questions surrounding cloning changed since Dolly?

di John Loike

Fonte: Scientific American, 5 Luglio

 

La clonazione di Dolly nel 1997 accese in tutto il mondo preoccupazioni di carattere etico e anche censure nel mondo scientifico. Oggi il trasferimento di nuclei di cellule somatiche, pur sollevando nuove questioni etiche, è maggiormente accettato, avendo segnato un progresso generale nella medicina.

Consulta l’articolo:

http://blogs.scientificamerican.com/guest-blog/have-the-ethical-questions-surrounding-cloning-changed-since-dolly/