Concerto in onore del Premio Oscar Ennio Morricone

Il Maestro, presente in sala, non ha trattenuto la commozione. Ai giovani: "Se studiate tanto e bene, ce la farete"

Sì è tenuto questa mattina, presso l’Auditorium dela Macroarea di Lettere e Filosofia dell’Università di Roma “Tor Vergata”, il concerto in onore del Maestro e Premio Oscar Ennio Morricone.

L’evento è stato aperto con il saluto del rettore di “Tor Vergata” Giuseppe Novelli, che ha citato la celebre frase di Renato Caccioppoli che recita: “Per tre cose vale la pena di vivere: la matematica, la musica, l’amore: sono onorato di avere come ospite colui che rappresenta questo secondo elemento ai massimi livelli”.

Successivamente la parola è passata al Presidente dell’Accademia Nazionale “Santa Cecilia” Michele Dall’Ongaro, che ha presentato l’orchestra Roma Sinfonietta, diretta per l’occasione da Gabriele Bonolis, e ha omaggiato il Maestro Morricone ricordando alcuni passaggi fondamentali della sua carriera, dagli inizi come illuminato studente di composizione, fino alla creazione di capolavori da camera e da Oscar.

Il Maestro, per la gioia dei presenti, ha introdotto l’esibizione dell’orchestra, accompagnata dal soprano Antonella Marotta e dalla voce narrante di Mariano Rigillo, che ha recitato una toccante versione di “Se questo è un uomo”, concepita assieme alla voce di Rigillo e alla stessa Orchestra Roma Sinfonietta in occasione del concerto tenuto presso “Tor Vergata” subito dopo aver vinto l’Oscar.  Ha infine incitato i giovani presenti a studiare con passione e dedizione l’arte della musica: “se studiate molto e bene, ce la farete” ha chiosato il Maestro, senza riuscire a trattenere la propria commozione.

Al termine del concerto il rettore ha consegnato a Morricone un dono da parte dell’Università ringraziando Roma Sinfonietta e tutti i partecipanti.