Dicembre Cultura e Società

Leggi gli articoli selezionati nel mese di Dicembre 2016

 Wenn Kinder vom nahen Tod erzählen

di Swantje Karich

Fonte: Die Welt, 17 Dicembre

 

 

Non possiamo classificarli come “loro”, contrapposti a “noi”, ma sono Bana, Yasmin e altri bambini e adulti che ci mandano video girati con un telefonino in cui ci raccontano quanto sta accadendo ad Aleppo, e i loro  volti e le loro storie più che una vana richiesta di aiuto sembrano un lascito che vogliono donarci per sempre.

Consulta l’articolo:

https://www.welt.de/kultur/article160388232/Wenn-Kinder-vom-nahen-Tod-erzaehlen.html

 


 

Security Council approves UN monitors for Aleppo evacuations

Fonte: http://www.un.org/, 19 Dicembre

 

Il Consiglio di Sicurezza dell’Onu ha adottato una risoluzione che richiede alle Nazioni Unite di controllare e monitorare l’evacuazione dei civili da Aleppo. Oggi 13.5 milioni di persone in Siria non hanno cibo e riparo e 4.9 milioni sono ancora intrappolati in aree assediate ed esposti a grave pericolo di vita.

Consulta l’articolo:

http://www.un.org/apps/news/story.asp?NewsID=55830#.WFkbhBvhAdV

 


 

Passé/présent Sur la route de la soie

di François Reynaert

Fonte: Le Nouvel Observateur, 15 Dicembre

 

La strategia geopolitica di Xi Jinping di creare una mappa economica delle grandi vie commerciali che attraversano la Cina dall’interno e per il mare è stata battezzata come “nuova via della soia”, evocando un passato ricco e favoloso spento dalla conquista del Nuovo Mondo e che ora si vuole far rinascere.

Vedi allegato

 


 

Le poète Rabindranath Tagore, l’autre Nobel atypique

di Julien Bouisoou

Fonte: Le Monde, 17 Dicembre

 

La poesia di Rabindranath Tagore è un monito di grande attualità contro l’ottusità e il pericolo dei nazionalismi. Durante la lotta per l’indipendenza dell’India , egli ricordava che una Nazione non può contare più dell’umanità, e che l’amore per la patria non è più importante di quello per la terra e la natura.

Vedi allegato

 


 

Why sugar is bad for you

Fonte: The Economist, 17 Dicembre

 

Un nome evocativo accompagna la storia dell’alimentazione: zucchero, merce preziosa in passato, considerato l’anfetamina del 18° secolo, oggi è una specie di vaso di Pandora non solo perché si annida in ogni prodotto, ma per i poveri scienziati che osarono mettere in guardia sui suoi specifici effetti deleteri.

Consulta l’articolo:

http://www.economist.com/news/books-and-arts/21711861-and-why-its-dangers-are-still-being-ignored-too-many-countries-why-sugar-bad-you

 


 

Obituary: William Trevor died on November 20th

Fonte: The Economist, 3 Dicembre

 

 

Lo scrittore irlandese paragonato a Joyce per la maestria dei suoi racconti brevi era un outsider delle idee e delle filosofie. Scolpiva la sua scrittura a partire da piccoli dettagli e i suoi personaggi si formavano gradualmente disegnati con i loro segreti, sentimenti e pudori senza niente  da dire.

Consulta l’articolo:

http://www.economist.com/news/obituary/21711009-irish-novelist-and-short-story-writer-was-88-obituary-william-trevor-died-november-20th

  


 

Twombly l’explorateur

di Bernard Géniès

Fonte: Le Nouvel Observateur, 8 Dicembre

 

Al Pompidou la più grande retrospettiva mai dedicata a Cy Twombly. Partito  dall’espressionismo americano degli anni 50 trovò una strada  tutta personale  in cui la pittura si presta a una scrittura che utilizza il segno come materia prima, animata da frequentazioni letterarie e impressa sulla tela con una patina  di classicità .

Vedi allegato

 


 

 

Quand le Bauhaus voulait réinventer la beauté

di Emmanuelle Lequeux

Fonte: Le Monde, 13 Dicembre

  

Una esposizione presso il Museo delle Arti  decorative a Parigi ripercorre la storia del Bauhaus, l’utopia  industriale della bellezza che diventa design e decoro della modernità e che portò  nella vita quotidiana la purezza delle forme e la libertà dei colori  come aspirazione a una dimensione estetica totale.

 Vedi allegato

  


 

 

Einsteins pädagogishe Formel

di Marco Wehr

Fonte: Die Frankfurter Allgemeine, 29 Novembre

 

 

 

Il segreto delle menti illuminate che più hanno contribuito al progresso dell’umanità rimane un mistero, essendo una combinazione di durissimo lavoro e di una intuizione innata : questo senso e coraggio della verità che va oltre quelli che si ritengono i propri limiti è ciò che accomuna geni come Einstein, Newton e Van Gogh.

Consulta l’articolo:

http://www.faz.net/aktuell/wissen/geist-soziales/das-geheimnis-der-genies-einsteins-paedagogische-formel-14318085.html

 


 

Katsuya Tomita trace sa route douce et affûtéè

di Nantes Jacques Mandelbaum

Fonte: Le Monde, 1 Dicembre

 

Bangkok Nites, lungometraggio del giapponese Katsuya Tomita, presentato dopo Locarno al Festival dei Tre Continenti di Nantes, è un mélange di finzione narrativa e documentario che narra una storia d’amore durante l’occupazione giapponese dell’Indocina girata con attori non professionisti.

 

Vedi allegato

 


 

Enseignement. Dix bonnes raisons d’apprendre le latin

di Jacques Drillon

Fonte: Le Nouvel Observateur, 1 Dicembre

 

Mantenere latino e  greco nelle scuole come materie a sé stanti significa dare uguali chance di successo agli studenti più svantaggiati: queste lingue che “non servono a niente” insegnano a dire ciò che si vuole dire mettendo allo scoperto le funzioni linguistiche, mettendo in piazza tutta la civiltà occidentale.

Vedi allegato

 


 

FMI Christine Lagarde veut s’attaquer aux inégalités

di Johnatan Ostry, Prakash Loungani & Davide Furceri

Fonte: Le Nouvel Observateur, 1 Dicembre

 

Secondo Christine Lagarde, una crescita inclusiva è necessaria per combattere quelle disuguaglianze che portano all’affermazione di politiche nazionaliste e protezioniste. Il commercio internazionale ha aumentato il potere d’acquisto dei Paesi sviluppati, e ha portato fuori dalla povertà milioni di persone.

Vedi allegato

 

 

 

Allegati