Sviluppo sostenibile Settembre 2018

Leggi gli articoli selezionati nel mese di Settembre 2018

We won’t save the Earth with a better kind of disposable coffee cup

di George Monbiot

Fonte: https://www.theguardian.com

Non dobbiamo confondere l’ecologia con un nuovo stile di consumismo. La sostenibilità non può prescindere da una riduzione netta dei consumi di massa, che lascia immaginare un cambiamento effettivo del modo di vivere, deviando dall’imperativo della crescita economica senza fine.

Consulta l’articolo:

https://www.theguardian.com/commentisfree/2018/sep/06/save-earth-disposable-coffee-cup-green?CMP=share_btn_fb

 


 

“Direct existential threat” of climate change nears point of no return, warns UN chief

Fonte: http://asvis.it/

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite ha annunciato un nuovo Climate Summit concentrato sulla dipendenza da combustibili fossili di ancora troppi Paesi  che non solo frena l’azione per il clima, ma danneggia anche il progresso socioeconomico in termini che vanno oltre le pure stime economiche.

Consulta l’articolo:

https://news.un.org/en/story/2018/09/1018852

 


 

Food security and nutrition in the world

Fonte: http://www.who.int

I ceti e i Paesi poveri sono i più esposti agli effetti del cambiamento climatico. Lo sviluppo sostenibile è la sola crescita credibile, perché è inclusivo e resiliente, e apporta allo stesso tempo una produttività più elevata in una economia a basso tasso di carbonio.

Consulta l’articolo:

http://www.who.int/nutrition/publications/foodsecurity/state-food-security-nutrition-2018-inbrief-en.pdf?ua=1

 


 

Climate change made this monster

di Eric Holthaus

Fonte: The Washington Post, 14 Settembre

Mai prima di Florence un uragano è arrivato tanto a nord. Mentre già viviamo le sue conseguenze, niente è cambiato nel modo in cui affrontiamo il cambiamento climatico, nei nostri indugi e mezze misure. Il 2017 ha toccato il record di emissioni di gas serra nella storia dell’uomo.

Vedi allegato

 


 

CO2 La mer défoncée à l’acide

di Aurore Coulaud & Aude Massiot

Fonte: Libération, 31 Agosto

L’anidride carbonica è il maggiore responsabile dell’acidificazione dei mari, impedendo lo sviluppo del plancton. Per la fine del secolo è prevista una triplicazione dell’acidità rispetto ai valori precedenti la rivoluzione industriale, che avrà delle forti ripercussioni sulle specie marine e sulla catena alimentare.

Vedi allegato

 


 

What matters the most to people?

di Carlotta Balestra, Romina Boarini, Elena Tosetto

Fonte: http://www.oecd.org/

Il Better Life Index è una piattaforma dell’Ocse dove i cittadini possono esprimere le loro preferenze tra diverse dimensioni del benessere. Per le politiche pubbliche, i dati su ciò che per le persone conta di più nella vita sono importanti  per la definizione delle strategie finanziarie.

Consulta l’articolo:

https://www.oecd-ilibrary.org/docserver/edf9a89a-en.pdf?expires=1536740663&id=id&accname=guest&checksum=81FBB96304DFD429FFAB738DD1C04D58

 


 

Unlocking the inclusive growth story of the 21st Century: accelerating climate action in urgent times

Fonte: The Global Commission on the Economy and Climate

 Nuova crescita significa produttività più elevata, resilienza economica e inclusione sociale allargata. Innovazione tecnologica, regolamenti intelligenti e investimenti infrastrutturali strategici sono i motori di un progresso che include città più vivibili, energia pulita e un’agricoltura sostenibile e efficiente.

Consulta l’articolo:

https://newclimateeconomy.report/2018/wp-content/uploads/sites/6/2018/09/NCE_2018_FULL-REPORT.pdf

 


 

Le SOS de 700 scientifiques

Fonte: Libération, 8 Settembre

E’ compito della politica realizzare le condizioni- legislative, istituzionali, finanziarie e fiscali- per la transizione in un mondo senza carbonio. La riduzione a zero dei gas serra deve diventare un obiettivo politico prioritario, da inserire in tutti i settori di azione.

Vedi allegato

 


 

Gare aux aliments ultratransformés!

di Anne Crignon

Fonte: L’Obs, 6 Settembre

Una commissione di inchiesta francese si è occupata del cibo ultratrasformato, causa delle più importanti malattie croniche della nostra era. Il fake food introduce nell’organismo calorie e additivi privi di sostanze nutritive, essendo sottoposto a un processo di frazionamento che ne modifica completamente la matrice originaria.

Vedi allegato

 


 

Making technological innovation work for sustainable development

di Laura Diaz Anadon, Gabriel Chan, Alicia G. Harley, Kira Matus, Suerie Moon, Sharmila L. Murthy & William C. Clark

Fonte: https://green.harvard.edu/

L’innovazione tecnologica è al centro dello sviluppo sostenibile, inteso come progresso del benessere per tutti. Per realizzarsi l’innovazione comporta un cambiamento e un adattamento sistemico che coinvolge molti attori e gli apparati istituzionali. La mancanza di regole e politiche mirate può far fallire l’obiettivo finale.

Consulta l’articolo:

http://www.pnas.org/content/early/2016/08/11/1525004113


 

The impact of exposure to air pollution on cognitive performance

di Xin Zhang, Xi Chen & Xiaobo Zhang

Fonte: PNAS, 27 Agosto

Questo studio realizzato in Cina mostra gli effetti dell’inquinamento dell’aria sulle abilità cognitive, misurate in test verbali e di matematica, e prova per la prima volta il danno prodotto soprattutto su persone anziane e meno istruite, con ricadute negative sulla vita quotidiana.

Consulta l’articolo:

http://www.pnas.org/content/early/2018/08/21/1809474115

 


 

Pollution is slowing the melting of Arctic ice, for now

di John Abraham

Fonte: PNAS, 27 Agosto

Mentre i gas serra riscaldano il Pianeta, gli aerosol raffreddano l’atmosfera bloccando la luce solare. Gli scienziati hanno rilevato nel ghiaccio artico, il termometro più importante del cambiamento climatico, la presenza e l’effetto refrigerante degli aerosols. Ma venire a patti con l’inquinamento non è una soluzione.

Consulta l’articolo:

https://www.theguardian.com/environment/climate-consensus-97-per-cent/2018/aug/03/pollution-is-slowing-the-melting-of-arctic-sea-ice-for-now

 


 

D’après l’ONU, les engagements de réduction des émissions de gaz à effet de serre pris jusqu’à présent par les Etats signataires de l’accord de Paris conduiraint à un monde a +3°C. Une mise en garde qui acte l’urgence de la situation et devrait inciter

Fonte: Libération, 29 Agosto

Le conseguenze inesorabili del cambiamento climatico già osservate in pochi decenni producono effetti a catena che a breve porteranno la Terra a un aumento di 3°C. Messo da parte ogni dubbio sulla responsabilità dell’uomo, cambiare sistema di pensiero e di produzione è urgente e necessario.

Vedi allegato

 


 

Significant milestone reached in scaling up anti-corruption collective action

Fonte: https://www.unglobalcompact.org

Due progetti riferiti al SDG 16, che promuove la pace e la giustizia e punta alla costruzione di istituzioni solide, intendono aumentare la consapevolezza dei guadagni dell’integrità e dell’importanza della prevenzione, realizzabile con più trasparenza e creando un ambiente favorevole alle imprese.

Consulta l’articolo:

https://www.unglobalcompact.org/news/4398-08-07-2018

 


 

La qualité des produits agricoles se dégrade sous l’effet du réchauffement climatique

di Marc Cherki

Fonte: Le Figaro, 31 Agosto

Secondo uno studio di Harvard pubblicato su Nature Climate Change, nel futuro la popolazione mondiale ma soprattutto nei Paesi meno sviluppati soffrirà di carenze nutrizionali dovute alla perdita di qualità nutritive indotta dall’aumento di CO2 nelle piante che costituiscono la base della nostra alimentazione.

Vedi allegato

Allegati