La Marina Militare premia due studentesse di “Tor Vergata”

Le menzioni d’onore sono arrivate per tesi di laurea a tema “La Marina Militare nella Storia Contemporanea”

Durante una cerimonia presso il Circolo Sottufficiali di Roma, sono stati premiati i vincitori del Concorso Nazionale a Premi per Tesi di Laurea a tema “La Marina Militare italiana nella storia contemporanea”. Il concorso, aperto a tutti gli studenti universitari, è stato bandito lo scorso gennaio dallo Stato Maggiore della Marina, per stimolare una discussione qualificata circa l’importanza della marittimità per il nostro Paese e del ruolo e le funzioni della Forza Armata nel settore della sicurezza marittima, della salvaguardia degli interessi nazionali e del comparto duale e complementare a supporto della collettività.

Due le studentesse di “Tor Vergata” che hanno ricevuto la menzione speciale: la dott.ssa Doriana Serafini, per la tesi di laurea dal titolo “La discriminazione degli Ufficiali Inferiori e Superiori della Marina Militare: l'inventario delle carte della commissione dipartimentale d'inchiesta di Napoli”, e la dott.ssa Sara Vannozzi per la tesi di laurea dal titolo “La discriminazione dei prigionieri della Marina Militare provenienti dall'estremo oriente: inventario delle carte della commissione d'inchiesta corpo equipaggi marittimi di Napoli”

Quella del 2018 è stata un’edizione di grande successo per il concorso, che ha visto la presentazione di elaborati da parte di ben 25 studenti provenienti da quattordici tra i più prestigiosi atenei italiani. Le tesi sono state esaminate da una Commissione presieduta dal Capo dell’Ufficio Storico della Marina Militare e composta dagli storici navali e accademici membri del Comitato Consultivo, organo collegiale di consulenza storico-scientifica dell’Ufficio Storico della Marina Militare.

Formazione, preparazione professionale del personale, mezzi, materiali, infrastrutture, “potere marittimo”, dottrine operative e logistiche fino all’analisi del pensiero strategico di studiosi nazionali e stranieri: sono stati questi i temi toccati dai partecipanti che hanno ben interpretato l’intento del concorso ideato dalla Marina Militare, nell’alveo delle attività e delle collaborazioni con il mondo accademico.