Ricerca, Scienza e Conoscenza Marzo 2019

Leggi gli articoli selezionati nel mese di Marzo 2019

The role of universities in regional innovation ecosystems

di Sybille Reichert

Fonte: https://eua.eu/

Nella società postindustriale, la produzione di conoscenza si affida  a networks che sfruttano la prossimità regionale per far convergere i multipli punti di vista dei diversi attori dell’innovazione, risultato di un processo non più lineare ma reiterativo e cooperativo e  che presuppone il ruolo centrale delle università.

Consulta l’articolo:

https://eua.eu/downloads/publications/eua%20innovation%20ecosystem%20report_final_digital.pdf


 

SIGI 2019 Global Report

Fonte: http://www.oecd.org/

 La parità di genere contribuisce alla crescita economica in termini oggettivi, ed è il risultato di politiche che si traducono in leggi contro la discriminazione sessuale, anche se le norme sociali e familiari sono più pervasive della legge e condizionano tutto il ciclo di vita della donna in molte culture.

Consulta l’articolo:

https://read.oecd-ilibrary.org/development/sigi-2019-global-report_bc56d212-en#page1

 


 

Low pay, exclusivity requirements and lack of support plague postodocs across Europe

di Chris Woolston

Fonte: Nature, 22 Febbraio

Uno studio rivela delle profonde disparità regionali nelle condizioni dei postdocs. Nell’Europa meridionale e orientale si registra una mancanza di supporto e di un piano di sviluppo della carriera dei ricercatori da parte delle istituzioni, salari bassi e vincoli contrattuali di esclusiva.

Consulta l’articolo:

https://www.nature.com/articles/d41586-019-00688-8

 


 

How to equip graduates for the future

di Anna Mckie

Fonte: Times Higher Education, 7 Marzo

In un mondo del lavoro sempre più fluido, i futuri lavoratori sono delineati come contenitori di una gamma flessibile di skills di problem-solving trasferibili da un dominio all’altro, ma l’insegnamento accademico non è pronto all’impatto cognitivo della quarta rivoluzione industriale.

Consulta l’articolo:

https://www.timeshighereducation.com/features/how-equip-graduates-future

 


 

54 networks bid to join European universities pilot

di Jan Petter Myclebust

Fonte: World University News, 7 Marzo

Il finanziamento del progetto voluto dal presidente Macron di creare dei network di università europee dove laurearsi e sostenuto dalla Commissione europea è stato raddoppiato in seguito alla presentazione entusiasta di dozzine di offerte.

Consulta l’articolo:

https://www.universityworldnews.com/post.php?story=20190307070330629


 

Report on the implementation of Council Conclusions of 1 December 2015 on Advancing Gender Equality in the European Research Area

Fonte: ERA Portal

Questo report racconta la costruzione in Europa della ERA Roadmap, sia a livello istituzionale, che nell’espressione dei poteri decisionali, nella conoscenza e nel monitoraggio della parità di genere per implementare gli obiettivi ambiziosi prefigurati dal Competitiveness Council on Gender Equality .

Consulta l’articolo:

file:///C:/Users/Roberta%20Capo/Downloads/Report_Implementation_CC_of_1_Dec_2015.pdf

 


 

Gender equality in R&I: 20 Years of EU activities and still a long way to go

Fonte: https://eua.eu

Il quadro della parità di genere oggi è molto più complesso di venti anni fa. Nonostante gli importanti progressi nella media europea, le analisi sempre più sofisticate che sono state sviluppate grazie al sostegno della CE nel settore della ricerca evidenziano un divario tra i Paesi più avanzati e quelli più arretrati.

Consulta l’articolo:

https://eua.eu/resources/expert-voices/87-gender-equality-in-r-i-20-years-of-eu-activities-and-still-a-long-way-to-go.html

 


 

Maximising opportunities, minimising risks-meeting the digital challenge for girls and boys

Fonte: EIGE

Questo studio mostra la pervasività nella popolazione giovane e adulta della digitalizzazione, che offre una opportunità di migliorare la eguaglianza di genere ma porta anche dei rischi connotati sessualmente. Se pure hanno un potere trasformativo, i social media  possono replicare pregiudizi e norme sessuali.

Vedi allegato

 


 

Equal Pay International Coalition

Fonte: oecd.org

Equal Pay International è un organismo dell’ILO, che unisce le forze di UN Women  e dell’Ocse, per orientare verso la parità di genere il semplice ma non facile obiettivo dell’Agenda 2030 della parità di salario a parità di valore del lavoro.

Consulta l’articolo:

https://www.equalpayinternationalcoalition.org/

 


 

Women who win prizes get less money and prestige

di Yfang Ma, Diego Oliveira, Theresa Woodruff & Brian Uzzi

Fonte: Nature, 16 Gennaio

Le donne sono sotto-rappresentate nei premi conferiti per la ricerca, ma sono più premiate per ragioni di impegno sociale e pubblico. I riconoscimenti che esse ricevono danno meno denaro, meno chances di avanzamento di carriera e hanno meno influenza sui media.

Consulta l’articolo:

https://www.nature.com/articles/d41586-019-00091-3

 


 

 

What matters in research and innovation?

Fonte: Commissione europea

Il contribuito dei diversi Paesi al R&I non dipende solo dalla taglia demografica o economica, ma anche dalle priorità pubbliche e così è  per la distribuzione dei fondi europei alla ricerca e la conseguente distribuzione di responsabilità. Una R&I più forte richiede una convergenza di sviluppo tra le varie regioni europee.

Consulta l’articolo:

https://ec.europa.eu/info/sites/info/files/research_and_innovation/rise/ki0718019enn.pdf

 


 

Doctoral education in Europe today: approaches and institutional structures

Fonte : https://eua.eu

Questo report presenta lo stato dell’arte dell’educazione dottorale in Europa dopo decenni di riforme come il Processo di Salisburgo, per rendere possibile alle università di prendere parte a un più ampio contesto europeo non solo nel fare ricerca, ma anche nel suo management istituzionale .

Consulta l’articolo:

https://eua.eu/downloads/publications/online%20eua%20cde%20survey%2016.01.2019.pdf

 

 


 

Scholars divulge their biggest mistakes

di Robert Zaretsky

Fonte: Times Higher Education, 31 Gennaio

La fortuna è costellata di insuccessi. I nostri passi falsi dovrebbero essere inclusi nel CV, perché indicano non solo le nostre debolezze, ma anche quelle del sistema in cui operiamo. Sei accademici raccontano i loro più grandi errori.

Consulta l’articolo:

https://www.timeshighereducation.com/features/scholars-divulge-their-biggest-mistakes

 


 

What the fourth industrial revolution could mean for education and jobs

di Andreas Schleicher,

Fonte: oecd.org, 22 Gennaio

L’istruzione deve saper prendere dalla digitalizzazione i suoi vantaggi per essere una risorsa di democrazia, piuttosto che di disuguaglianze. L’istruzione deve cambiare con la tecnologia, non per trasformarci in macchine, bensì per battere l’IA con le nostre facoltà emozionali e i nostri valori.

Consulta l’articolo:

http://oecdeducationtoday.blogspot.com/2019/01/future-education-jobs-fourth-industrial-revolution-davos-wef.html

 


 

Has marketisation of higher education reached its limits?

di Juliette Torabian

Fonte: University World News, 22 Febbraio

Le classifiche e i ranking pur offrendo una immagine di obiettività, trasparenza e affidabilità sono l’espressione di una ideologia basata sul mercato che ha influenzato le politiche dell’educazione universitaria ma non ha trasformato l’università.

Consulta l’articolo:

https://www.universityworldnews.com/post.php?story=20190218123554751

 

 

Allegati